Mercoledì, 24 Luglio 2024

Matera, 13 giugno 2024 – Non si è fatta attendere la replica della Cisl Fp alle parole del commissario dell’Asm Maurizio Friolo in merito alla diffida fatta dallo stesso sindacato sullo stop alla stipula di accordi di lavoro agile dal prossimo 30 giugno. In una nota, Pino Bollettino e Antonia Colangelo, rispettivamente segretario generale e segretaria regionale della Cisl Fp, evidenziano «la congruità della diffida, finalizzata a mettere in risalto che il lavoro agile già attivo cessava di avere efficacia», rimarcando che «il lavoro agile è una delle modalità di effettuazione della prestazione lavorativa e non fa differenza tra lavoratori fragili e non fragili». I due sindacalisti ricordano che «il titolo VI - Lavoro a distanza – del Ccnl si completa con gli articoli dal 77 all’80, e proprio l’art. 77 richiamato all’attenzione dal commissario della Asm recita testualmente al comma 1 che l’adesione al lavoro agile ha natura consensuale e volontaria ed è consentito a tutti i lavoratori. Non entriamo nel merito sul fatto che in Asm ci possano essere professionisti che usufruiscono di altre misure finalizzate alla conciliazione vita-lavoro, ma queste misure non sostituiscono lo smart working», rivendicano Bollettino e Colangelo. 

Inoltre, sottolineano i sindacalisti della Cisl Fp, «l’art. 77, c. 3, richiamando l’art. 6, c.3, lettera l), invita le aziende, previo confronto, a facilitare l’accesso al lavoro agile ai lavoratori che si trovino in condizioni di particolare necessità non coperte da altre misure. Allo stato attuale, in base agli atti documentali dell’Azienda sanitaria di Matera, in particolare la nota n. 1900, gli accordi di lavoro agile attivi hanno cessato la loro efficacia dal 12 gennaio 2024; entro il termine massimo del 30 giugno 2024 (o anzitempo) è consentita la stipulazione di accordi di lavoro agile, ma nonostante le sollecitazioni, come da verbale della delegazione trattante del 16 maggio scorso, non si è registrato nessun aggiornamento al riguardo; infine, non si è consumata la fase di confronto prevista dall’art. 77, cc. 2 e 3 richiamando l’art. 6, c. 3, lettera l) del Ccnl». Pertanto, Bollettino e Colangelo ritengono che «quanto riportato nella diffida sia appropriato e soprattutto che il trattamento riservato ai dipendenti della Asm non sia conforme alle normative» e ribadiscono la richiesta di immediata applicazione di quanto previsto dall’art. 76 del Ccnl del comparto sanità 2019-2021, confermando che «allo scadere dei 15 giorni dalla presente, avvieremo tutte le azioni di tutela legale nelle sedi opportune». 

Per la sigla sindacale il diritto al lavoro agile è previsto dal contratto collettivo e non può essere a discrezione dell'azienda sanitaria

Matera, 9 maggio 2024 – «Sulla vertenza dei lavoratori del Centro Geriatrico Matera  è calato un silenzio assordante. In assenza di risposte, siamo pronti ad intraprendere ogni strada per salvaguardare i diritti degli operatori, degli ospiti della struttura e delle rispettive famiglie».

La segretaria regionale della Cisl Fp Antonia Colangelo esprime soddisfazione per l’assunzione a tempo determinato di quattro operatori socio-sanitari da destinare al presidio ospedaliero distrettuale di Stigliano, ma torna anche a segnalare la carenza di personale negli altri presidi ospedalieri di Matera, Policoro e Tinchi.

«Ci pare doveroso sottolineare come in tutta l’azienda sanitaria di Matera, nonostante l’inserimento in organico di nuovo personale, la carenza di personale continui ad essere sempre forte e sentita, in particolare per gli operatori socio-sanitari e per gli infermieri.

Il nostro auspicio è che per gli infermieri, per i quali è vigente la graduatoria del concorso unico regionale, nelle more del piano dei fabbisogni, si possa assumere in breve tempo altro personale e che, in attesa dell’espletamento del concorso unico regionale per gli operatori socio-sanitari, si faccia scorrere la graduatoria a tempo determinato per Stigliano in modo da poter garantire assistenza e qualità delle cure ai pazienti ma soprattutto per risollevare il personale sempre più stremato», conclude Colangelo.

Martedì 4 aprile nuovo tavolo di confronto tra Regione e sindacati per dipanare la matassa delle proroghe e delle stabilizzazioni

Pagina 1 di 7

Post Gallery

Pisticci centro e la frazione Marconia: due realtà che si integrano e si completano reciprocamente

Approda la Nave dei Folli, la residenza artistica di Teatro dei Calanchi

Incontro in Regione su crisi idrica: la nota del sindaco di Pisticci

Pisticci festeggia la Bandiera Blu con Beat '90 Live Show

Torna ICPPISTICCI2325 e lo fa con due appuntamenti top

La Lucana Film Commission al Marateale con le Film Commission del Sud Italia

Da oltre due anni l’IRCCS CROB di Rionero in Vulture è privo di un direttore scientifico

Trasporto pubblico locale: nuove corse serali e notturne. Ass. Troiano: “Servizio di qualità”

Continuano le iniziative per il 250° anniversario della fondazione del Corpo della Guardia di Finanza