Giovedì, 25 Luglio 2024

Educazione civica, lotta all’abbandono selvaggio dei rifiuti e salvaguardia dell’intero ecosistema: sono queste le parole chiave che caratterizzeranno la giornata del prossimo 25 luglio, appuntamento in cui, dando già seguito ad una serie di incontri istituzionali, il Comune di Policoro organizzerà una giornata di pulizia della Riserva naturalistica del Bosco Pantano.

Legambiente avvia il monitoraggio dei nidi di Tartaruga marina in Basilicata con i TartaBiker

Con 5,79 GW di nuove installazioni di rinnovabili nel 2023, in Italia dopo 12 anni le fonti rinnovabili tornano finalmente a crescere facendo registrare un +4,2 GW rispetto al 2012 e un + 2,6 GW rispetto al 2022. A fare da traino è il solare fotovoltaico con 5,23 GW di nuova potenza installata, seguito dall’eolico che registra, anche se con un ritmo più lento, un incremento di potenza di 487 MW. Dati nel complesso importanti che indicano come l’Italia stia andando finalmente nella giusta direzione, anche se deve fare ancora di più. Se da una parte i 5,79 GW di nuove installazioni rappresentano una crescita e un passo importante - testimoniata anche dai primi dati del 2024 con +52% di capacità rinnovabile in esercizio rispetto al dato rilevato nello stesso periodo del 2023 – dall’altro lato non sono ancora sufficienti per centrare gli obiettivi 2030. Stando alla media delle installazioni degli ultimi tre anni, l’Italia con questo ritmo solo nel 2046 – con ben 16 anni di ritardo rispetto al 2030 -raggiungerà il 100% degli obiettivi e riuscirà a soddisfare la quota di 90 GW di potenza rinnovabile installata.

Si è svolta a Potenza la prima tappa del tour nazionale per discutere con candidasti e cittadini dei 13 i pilastri su cui fondare il Nuovo Green Deal europeo e 16 priorità ambientali per un’Europa pronta a fronteggiare la crisi climatica ed essere più competitiva e inclusiva

Legambiente: “L’Italia sostenga un Patto europeo per il futuro e un’ambiziosa azione comune europea che potrà portare importanti benefici ambientali, economici e sociali”

La tutela della tartaruga "caretta caretta" e la "salvaguardia dei relativi habitat costieri" sono i due obiettivi principali dell'intesa firmata tra il Comune di Policoro (Matera) e Legambiente.
Il documento, per quanto riguarda il Comune, prevede "l'impegno di far rispettare alcune direttive fondamentali tipo il divieto di sosta e transito sulle spiagge per i mezzi a motore, il divieto di accensione di fuochi e falò, attenzione all'abbandono di rifiuti, vietare interventi di sbancamento e spianamento delle dune che possano minare l'integrità dell'intero ambiente costiero.

Pagina 1 di 13

Post Gallery

Principio di incendio sotto il parcheggio multipiano

Pisticci: la Polizia arresta cittadino extracomunitario per resistenza a pubblico ufficiale

Pisticci centro e la frazione Marconia: due realtà che si integrano e si completano reciprocamente

Approda la Nave dei Folli, la residenza artistica di Teatro dei Calanchi

Incontro in Regione su crisi idrica: la nota del sindaco di Pisticci

Pisticci festeggia la Bandiera Blu con Beat '90 Live Show

Torna ICPPISTICCI2325 e lo fa con due appuntamenti top

La Lucana Film Commission al Marateale con le Film Commission del Sud Italia

Da oltre due anni l’IRCCS CROB di Rionero in Vulture è privo di un direttore scientifico