Lunedì, 05 Dicembre 2022

Le segreterie di Vito Di Trani Sindaco, Forum Democratico, Pisticci in Comune e Lista dei Cittadini manifestano la loro contrarietà alla determinazione n. 1188 del 21.11.2022 con la quale il Comune di Pisticci ha proceduto all'affidamento diretto per un importo di €. 26.496,98 della progettazione per i lavori: “Primi interventi indifferibili e urgenti ai fini della difesa e della prevenzione dal dissesto idrogeologico nel territorio del Comune di Pisticci–stralcio funzionale zona galleria”.

Dalla lettura della determina emerge che l'incarico è stato affidato a un ingegnere, fratello del consigliere comunale di maggioranza Eligio Iannuzziello.

Al netto della legittimità formale dell'affidamento dell'incarico, su cui ci si riserva di verificare il rispetto dei principi di rotazione e trasparenza e di quelli espressi dall'ANAC, e non essendo nostra volontà sindacare le competenze del professionista destinatario dell'incarico, nei cui confronti non vi è nessun motivo di opposizione personale o di merito, quello che a nostro avviso è politicamente inopportuno ed eticamente non accettabile è l'aver proceduto all'affidamento diretto dell'incarico al fratello di un consigliere di maggioranza.

Nel caso di specie inoltre si pone un problema gigantesco di opportunità politica e di rispetto dei principi fondamentali di etica e moralità.

Poiché viene conferito incarico diretto a un parente di un amministratore locale, il Comune avrebbe dovuto optare, nell'impossibilità tutta da verificare di assolvere all'incarico mediante la struttura organizzativa interna, per una procedura negoziata aperta a più operatori economici per sgombrare il campo da ogni dubbio.

Al Sindaco rivolgiamo alcune domande, anticipando che abbiamo chiesto ai nostri consiglieri di depositare un'interpellanza per chiarire gli aspetti della vicenda.

Era a conoscenza dell'affidamento diretto dell'incarico al fratello del consigliere comunale?

E in caso di risposta affermativa, ritiene conforme ai principi di etica pubblica tale modalità di azione?

Chiediamo, inoltre, se non ritenga inopportuno l’affidamento dei lavori sopra descritti, peraltro intervenuto con la procedura di affidamento diretto, al fratello di un Consigliere comunale in carica, o se al contrario ritenga che ciò costituisca un’inopportuna sovrapposizione tra profili istituzionali, familiari ed economici che il buon senso e l’obbligo del buongoverno imporrebbero di evitare?

Se creda giusto intervenire per eliminare ogni dubbio nel rispetto dei principi di trasparenza e correttezza dell'agire politico?

In attesa di risposte, ribadiamo la nostra ferma contrarietà all'affidamento diretto di incarichi a parenti di amministratori comunali.

Le segreterie di Forum Democratico, Lista Di Trani Sindaco, Lista dei Cittadini, Pisticci In Comune

È trascorso un mese dall'inizio dell'anno scolastico e non è stata ancora avviata l'assistenza scolastica specialistica per gli alunni con disabilità.

È stato pubblicato sul sito dell'ARLAB l'avviso di avviamento a selezione per l’assunzione a tempo determinato di tre (n.3) unità lavorative profilo professionale Vigilatrice di bambini presso il comune di Pisticci.

Sul tema, a distanza di pochi mesi, ancora una volta l'amministrazione Albano dimostra poca trasparenza.

Già ad inizio 2022 su segnalazione della Consigliera Verri l'amministrazione ha dovuto procedere all'annullamento della selezione per l'assunzione a tempo indeterminato di una vigilatrice per non aver dato adeguata pubblicità.

Se sbagliare è umano, perseverare è diabolico.

L'avviso pubblico ha una durata di soli 10 giorni con scadenza il 13 ottobre ed è stato pubblicato solo oggi ( 5 ottobre) sull' albo pretorio, ma la circostanza che a nostro avviso rende la selezione discriminatoria è l'aver previsto tra i requisiti per la partecipazione l' aver svolto attività lavorativa, per almeno 15 giorni, nel profilo di “Vigilatrice di bambini” presso una Pubblica Amministrazione.

Il requisito richiesto è palesemente discriminatorio perché irragionevole e ingiustificato e impedisce a tanti di poter partecipare.

Non si capisce come possa garantire la professionalità una mera esperienza di 15 giorni.

Ancora una volta l'esecutivo a guida Albano viola i principi di trasparenza e imparzialità che dovrebbero essere due principi fondanti dell’azione di ogni amministratore della cosa pubblica.

Chiediamo all' amministrazione di ritirare l'avviso di selezione e di indire un concorso per l'assunzione di una vigilatrice a tempo indeterminato.

Così in una nota stampa Lista dei Cittadini

La Regione Basilicata ha emanato l'avviso pubblico per la presentazione delle domande di incentivo regionale a favore degli Enti locali e degli altri datori di lavoro pubblici per l’assunzione a tempo indeterminato di Lavoratori Socialmente Utili (LSU), ai sensi della L.R. 19.1.2005 n. 2 e s.m.i.

Di seguito una lettera aperta di “Lista dei Cittadini” indirizzata al primo cittadino di Pisticci Domenico Albano:

Pagina 1 di 3

Ultimi Tweets

From IFTTT
L’ Elettra Marconia vince a Castelluccio e si conferma leader del campionato https://t.co/s5iYZx63P7 https://t.co/oYdGSTE9cE
From IFTTT
Aperte le iscrizioni per la “Cupa Cup Christmas Edition” https://t.co/YagNWvTU0p https://t.co/K3cFUv1ysP
From IFTTT
Piero Marrese riconfermato presidente della provincia di Matera. Gli auguri del sindaco Albano… https://t.co/slTBkuJMTY
Follow Pisticci.com on Twitter

Post Gallery

L’ Elettra Marconia vince a Castelluccio e si conferma leader del campionato

Aperte le iscrizioni per la “Cupa Cup Christmas Edition”

Piero Marrese riconfermato presidente della provincia di Matera. Gli auguri del sindaco Albano

Dopo 3 minuti Pol CS Pisticci-Futsal Noci 2019 sospesa per impraticabilità di campo

Prestigioso invito per il pianista pisticcese Alessandro Vena

Incidente sulla Basentana in territorio di Pisticci

Dissesto idrogeologico: da Basilicata 13 mln di euro a 11 Comuni tra cui Pisticci. Albano scrive agli enti competenti

Programma di intervento “Mi fido di te”: pubblicato il bando

AllenaMENTI: il Progetto di UPI Basilicata per il contrasto al disagio giovanile