Lunedì, 28 Novembre 2022

Torna in modo solenne, una delle più antiche festività della nostra città. Da venerdì 18 a lunedì 21 novembre sarà celebrata infatti, la festività della Madonna delle Grazie la cui statua, grazie all’impegno del parroco don Rosario Manco, è stata di recente restaurata come è già avvenuto per la statua del nostro Protettore San Rocco e altre come La Pietà, l’Assunta, gli Angeli sulla bara di cristallo di Gesù Morto e un quadro della morte di San Giuseppe. Ed altre ancora che devono andare a restauro come i due quadri collocati sul presbiterio della Chiesa Madre e quello delle Nozze di Cana e alla Moltiplicazione dei pani. Per tutti - occorre riconoscere - una lodevole iniziativa del nostro parroco don Rosario e della parrocchia tutta, che guida.

Questo il programma della quattro giorni di festività in onore della Madonna delle Grazie della Valle del Cavone:

Venerdi 18 novembre, alle ore 18:00 Santa Messa celebrata in Chiesa Madre; ore 18:30 Benedizione della Madonna delle Grazie con Santa Messa di ringraziamento per i 4 anni di onorato, attento e puntuale servizio sacerdotale di don Rosario nella Parrocchia di San Pietro e Paolo.

Per Sabato 19 novembre alle ore 18:00 è prevista la celebrazione di un santo rosario e alle ore 18:30, una Santa Messa in Chiesa Madre.

Per la giornata di domenica 20 novembre, alle ore 9:00, una santa messa sarà officiata nella Cappella di San Rocco a Corso Margherita, mentre alle ore 11:00 Messa solenne in Chiesa Madre, presieduta da S.E. Monsignor Antonio Giuseppe Caiazzo, che procederà alla Incoronazione della statua Madonna delle Grazie. A seguire la traslazione della Venerata immagine verso la Cappella di San Rocco. Alle 18:30 Santa Messa in Chiesa Madre.

Giorno clou quello di lunedì 21 novembre. Dopo la Messa delle ore 10:00 nella Cappella di San Rocco, alle ore 15,00 traslazione su mezzo meccanico della statua della Madonna delle Grazie verso la sua Cappella nella Valle del Cavone, a Lei dedicata, con corteo di auto e moto con partenza dalla piazza San Rocco. All’arrivo nella sua cappella, la celebrazione di una santa messa con la benedizione della nostra città e territorio. Per la storia vogliamo ricordare che la data del 21 novembre di tanti anni fa (1976), ci riporta alla grave frana notturna che in pochi minuti spazzò via gran parte dell’antichissimo Rione Croci. Forse anche grazie all’intervento della Madonna delle Grazie, quella notte, miracolosamente non si registrarono vittime. Inoltre, è doveroso ricordare che la Cappella della Madonna delle Grazie nella Valle del Cavone, al suo interno  conserva preziosi lavori dell’artista di Pomarico Francesco Antonio Selvaggi (non è mio parente anche se sono originario di quella città), a suo tempo nominato Architetto di Casa Reale da Ferdinando II° di Borbone  a Napoli, ma anche (per chi non lo sapesse) autore della Torre dell’Orologio di Piazza San Rocco a Pisticci e di tante altre opere importanti in varie parti del meridione. Una storia singolare e interessante la sua, che potremmo avere modo di raccontarla.

Michele Selvaggi

Dopo le nomine vescovili rese note ad inizio settembre scorso, con l’annuncio da parte dell’Arcivescovo Monsignor Antonio Giuseppe Caiazzo, di trasferimenti e conferme che riguardavano anche sacerdoti pisticcesi, diventati operativi - ricordiamo - dopo la visita di Papa Francesco nella città di Matera del 25 settembre a conclusione del Congresso Eucaristico, nei giorni scorsi lo stesso responsabile della diocesi  Matera Irsina, ha annunciato nuove nomine  che questa volta riguardano i responsabili degli uffici diocesani.

Mentre non è ancora spenta la eco della visita del Santo Padre a Matera a conclusione del XXVII Congresso Eucaristico Nazionale, il Vescovo della Diocesi di Matera-Irsina Mons. Antonio Giuseppe Caiazzo ha annunciato il 15 ottobre le nuove nomine dei responsabili degli Uffici diocesani.

RESTA con me Signore, perché è necessario averTi presente per non dimenticarTi. Tu sai con quanta facilità Ti abbandono.

RESTA con me Signore, perché sono debole ed io ho bisogno della Tua fortezza per non cadere tante volte.

RESTA con me Signore, perché Tu sei la mia vita e senza di Te vengo meno nel fervore.

RESTA con me Signore, per mostrarmi la Tua volontà.

RESTA con me Signore, perché desidero amarTi ed essere sempre in Tua compagnia.

RESTA con me Signore, se vuoi che Ti sia fedele.

RESTA con me Gesù, perché quantunque la mia anima sia assai povera, desidera essere per Te un luogo di consolazione, un nido d’amore (S. Pio da Pietrelcina).

La Curia Arcivescovile di Matera-Irsina, a fronte di notizie circolate nei giorni scorsi e destituite di ogni fondamento, tiene a precisare che le uniche informazioni attendibili riguardo il Congresso Eucaristico Nazionale che si terrà a Matera dal 22 al 25 settembre sono quelle diramate dalla Curia stessa per il tramite dell’Ufficio Comunicazioni Sociali della Diocesi di Matera-Irsina.

Pagina 1 di 3

Ultimi Tweets

From IFTTT
A Pomarico annoso problema svincolo SS7 in via di risoluzione grazie a iniziativa Adiconsum https://t.co/mgNTAyAsoZ https://t.co/nO7Yr89gDs
From IFTTT
Al Liceo Giustino Fortunato nella giornata contro la violenza sulle donne, “Piccoli Poeti”. Foto… https://t.co/VwMIxvNIsj
From IFTTT
Futsal: il Senise perde a domicilio contro il quotato Monopoli https://t.co/ldoDMSAapa https://t.co/Ta8xrBqSJi
Follow Pisticci.com on Twitter

Post Gallery

Al Liceo Giustino Fortunato nella giornata contro la violenza sulle donne, “Piccoli Poeti”. Foto

Futsal: il Senise perde a domicilio contro il quotato Monopoli

Attestati di stima per l'ex assessore Petracca

“Serata d’onore-È Stato la Mafia”. Al Cineparco Tilt riflessioni sul fenomeno mafia

Contro la Diaz il leitmotiv non cambia: il Pisticci gioca bene, ma non vince

Meteo: il sindaco Albano invita i cittadini alla prudenza

Fuga di gas, esplode palazzina a Matera

Coldiretti: in Basilicata perso 1/3 dell’olio rispetto allo scorso anno

Dal 4 al 6 dicembre a Matera gli “Stati Generali della Scuola”