Giovedì, 30 Giugno 2022

Il Commissariamento della Sogin è un salto nel buio. I parlamentari lucani si attivino per evitare il ritorno al passato sulla gestione dei rifiuti radioattivi e la localizzazione della discarica nucleare.

Le osservazioni inviate nell'ambito della procedura di consultazione sulle aree potenzialmente idonee ad ospitare la discarica nazionale radioattiva devono essere considerate e valutante dalla Sogin per la predisposizione della redazione della Carta Nazionale per le Aree Idonee (CNAI) dandone evidenza e trasparenza. La conferma è fornita da Maurizio Pernice, Direttore dell'Ispettorato Nazionale per la Sicurezza Nucleare e la radioprotezione (ISIN), l'Ente che deve esprimere il parere meritorio per la validazione della CNAI, in una solerte risposta alla segnalazione che la nostra Associazione Antinuclere ha inviato nei giorni scorsi, dichiara il portavoce di ScanZiamo le Scorie Pasquale Stigliani.

E’ importante non abbassare la guardia contro la discarica nazionale dei rifiuti radioattivi. Ricordiamo che anche in Basilicata ci sono le aree potenzialmente idonee che potrebbero essere interessate dalla costruzione del deposito.

Ultimi Tweets

From IFTTT
Cariello (Lega): “La pista Mattei per il rilancio del Metapontino” https://t.co/GD7TENUMRY https://t.co/HXeUbrEa4P
From IFTTT
Il Presidente Bardi visita la Pista Mattei https://t.co/A8wkQ9K8Pb https://t.co/le8CQp6ESh
From IFTTT
Processo Schettino: 25 anni al capo clan https://t.co/MpgqQ0OWyE https://t.co/OtenlLeyCM
Follow Pisticci.com on Twitter

Post Gallery

Cariello (Lega): “La pista Mattei per il rilancio del Metapontino”

Il Presidente Bardi visita la Pista Mattei

Processo Schettino: 25 anni al capo clan

Avis: al via in Basilicata progetti servizio civile

Incidenti sul lavoro. Ugl da Prefetto Copponi per riunione con parti sociali e organi di controllo in Prefettura a Matera

Il lucano Domenico Acerenza argento ai mondiali di nuoto

Acque reflue, Fanelli: approvata rete di sorveglianza Sars-Cov-2

Caso Tundo: autopsia fissata per il primo luglio. 8 gli avvisi di garanzia

Mare e costa: troppe le infrazioni in Basilicata