Venerdì, 12 Luglio 2024

Il segretario generale della Cgil Basilicata, Angelo Summa, ha lanciato sulla piattaforma Change.org una petizione indirizzata al presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, affinché il direttore dell’Agenzia regionale per la protezione dell’Ambiente (Arpab), Antonio Tisci, venga rimosso dal suo incarico

A distanza di ben 5 anni dal sopralluogo effettuato alla discarica La Recisa (12 Gennaio 2016) che ha portato alla Revoca (Illegittima) dell’Aia, viene fuori la prima sentenza di archiviazione emessa in data 10 Novembre 2020 e acquisita in data 18 Gennaio 2021, a seguito delle astratte ipotesi di reato ipotizzate nei confronti della Ditta Teknoservice, di dirigenti del Settore Ambiente, e della defunta segretaria Comunale.

Per garantire la continuità dell’attività dell’ARPAB è stato pubblicato, in questi giorni, un bando per soli titoli per l’assunzione di trenta unità.

Il Direttore Generale dell’ARPAB Antonio Tisci, d’intesa con il presidente della Giunta regionale di Basilicata Vito Bardi e con l’Assessore all’Ambiente

Pagina 11 di 11

Post Gallery

Inizio dei lavori per la rete delle acque bianche a Marconia. Negro: “Raggiunto obiettivo”

Sabato appuntamento con la FIDAPA: 24 donne sporranno le loro opere a Pisticci

I Nomadi in concerto a Pomarico il 14 luglio

Da Essenza Lucano la presentazione di “Inludo Festival”

Al Ce.C.A.M. la XIII Edizione del premio Piero Piepoli

Appello di Tavolo verde Puglia e Basilicata al nuovo governo regionale

Emergenza idrica, Carella (Femca Cisl): «Evitare polemiche tra imprese e agricoltori, serve confronto per affrontare la difficile situazione in Valbasento»

La Provincia di Matera consegna degli impianti sportivi annessi all’Iis Pitagora di Policoro

Verifica delle condizioni ambientali del Basento allo scarico di Tecnoparco: M5S e PD presentano interrogazione