Martedì, 17 Maggio 2022

Intervista al dirigente della Pol CS Pisticci Giovanni D’Onofrio

Giovedì, 05 Maggio 2022

A pochi giorni di distanza dal match dell’anno, quello della Pol CS Pisticci che in quel di Rivello si gioca la vittoria in campionato e la possibilità di salire in serie B, abbiamo intervistato il direttore sportivo Giovanni D’Onofrio, uno degli artefici di questa cavalcata, nonché uno dei pilastri fondamentali del team negli ultimi anni.

Direttore, cosa è per lei la Pol CS Pisticci e qual è l’excursus degli ultimi anni?

La stagione sportiva 2021-2022 a Pisticci rappresenta una delle più entusiasmanti ed eccezionali da quando il c.d. FUSTAL (calcio a 5) è stato praticato da più di dieci anni a questa parte.

Sulle orme del calcio a 11, la Polisportiva C.S. Pisticci, ha dato la possibilità ai ragazzi del territorio Pisticcese di sviluppare questa disciplina.

L’excursus è di tutto rispetto: la Polisportiva è stata vincitrice del campionato di C2 e della Coppa Batta, salendo di categoria, ha disputato dignitosi campionati in serie C1 (massimo campionato regionale) classificandosi nelle prime cinque posizioni.

Già prima della sospensione causa Covid del campionato 2019/2020 era tra le prime tre posizioni, lottando con blasonate avversarie quali SENISE e FUTSAL POTENZA, attualmente in serie B.

Come si è sviluppato il progetto in questa stupenda stagione?

Abbiamo ampliato il progetto nell’ultimo triennio promuovendo anche scuola calcio ed iscrivendo i giovani under 15-17-19 nei rispettivi campionati.

E nella stagione attuale (2021-2022) siamo riusciti a vincere i campionati regionali nelle categorie under 17 e under 19 e si appresta ad affrontare i gironi con le altre regioni a livello nazionale.

Siamo riusciti ad essere finalisti in Coppa Italia e solamente per una parte di partita maledetta non abbiamo portato a casa la COPPA. Successivamente a quella infausta gara però ci siamo rialzati, buttandoci a capofitto in campionato e comunque andrà a finire sarà stata una stagione encomiabile.

Come giudica l’ultima gara che si terrà a Rivello?

Il 7 maggio 2022 sarà l’ultima giornata del campionato e la partita potrebbe rappresentare il crocevia per fare un ulteriore salto di categoria dalla C1 alla serie B, un campionato di caratura nazionale, dove nessuno sul territorio era riuscito mai.

Chi sono gli artefici, a suo dire, di questa escalation così importante?

E’ una squadra composta da persone umili e con tanta passione ed attaccamento ai colori a cominciare dal dirigente Antonio Massimo LOPERGOLO, all’occorrenza DIRIGENTE, Segretario, Magazziniere.

Alla guida tecnica poi vi è lo stratega Mister Antonio LAVECCHIA che in primis ha promosso lo sviluppo del calcio giovanile dotato di esperienza a livello regionale (avendo anche allenato le rappresentative FIGC) e competenza (documentata e grazie al suo impegno formativo). Il mister ha saputo creare un team tecnico, composto da Piero Giorgini (C1 e UNDER 19) uno stacanovista dell’allenamento nonché persona seria e responsabile, Nicola Albano (UNDER 17) e non ultimo Giancarlo CARIOSCIA, utile a tutti i livelli non solo per la sua esperienza tecnica, ma soprattutto da un puto di vista atletico.

Cosa si sente di dire per finire e chi vorrebbe ringraziare?

Beh! Lasciatemi fare un plauso a tutta la squadra che ha acquisito autostima, facendo tesoro degli errori e dell’inesperienza dei precedenti campionati, facendosi temere e rispettare dagli avversari.

Grazie ai veterani: Francesco BARBALINARDO (Capitano e trascinatore) Luca PISAPIA, Antonio ALBANO, Diego IANNUZZIELLO; grazie a Giovanni Benedetto, proveniente dall’under 19 nel 2018/2019, ormai giocatore di livello; Armando FAGNANO (giocatore di categoria superiore, umile e amalgamatosi al gruppo senza problemi, valore aggiunto di una squadra già forte; Carmine DE LUCA anch’egli di categoria superiore (portiere che ha supportato i compagni anche stando fermo la maggior parte del campionato per uno sfortunato incidente domestico) Francesco D’ALESSANDRO, rientrato nel gruppo dei portieri a febbraio 2022, facendosi trovare pronto al momento giusto.

Inoltre un grazie va a Francesco LAVIOLA, croce e delizia di Mister LAVECCHIA, che ha migliorato da un punto di vista disciplinare, al momento opportuno ha (come si suol dire) tolto le castagne dal fuoco, determinante ed incisivo in alcune partite; Cosmiano D’ONOFRIO, che non ha potuto disputare una parte della stagione (rientrato da un infortunio e per ragioni lavorative), utile comunque ai compagni e alla squadra.

Un plauso ad Arturo MARRA e Michele REHO, presenti a quasi tutti gli allenamenti.

Infine, un plauso vorrei farlo a tutti i giovani che hanno dato il loro apporto, amalgamati insieme ai veterani, hanno dato il loro supporto senza problemi, gestiti ottimamente da mister LAVECCHIA.

Lasciatemene citarne alcuni: Antonio GIORGINI (stagione encomiabile nonostante i vari infortuni), diventato uno dei punti fermi della prima squadra e dell’UNDER 19. Vincenzo NOVELLIS (cresciuto dall’UNDER 15 di qualche anno fa e dotato di un certo talento; Mattia CARIOSCIA, partito dall’under 17 quest’anno in forza all’under 19 nonché alla prima squadra; Paolo D’ONOFRIO Classe 2005, nonostante provenisse dal calcio a 11 (Capitano Under 17), si è subito amalgamato nella prima squadra e nell’UNDER 19, utile in tutte e tre le categorie.

Un plauso ai portieri under Vincenzo FAFOGLIA, Vito Antonio SFORZA e Matteo CATALDO, sempre bravi a farsi trovare pronti negli allenamenti e nelle partite.

Ovviamente le lodi e gli elogi, vanno fatti a tutti coloro i quali hanno vestito la mitica maglia gialloble che per motivi di lungaggini non nomino qui adesso.

Un caloroso grazie va anche a Giovanni Giorgini per la disponibilità mostrata e l’attaccamento ai ragazzi, nonché a tutti i tifosi, che sebbene alcune volte siano un tantino “esuberanti”, hanno sofferto l’impossibilità della presenza sugli spalti durante il Covid, ma che appena è stato possibile, hanno dato quell’ulteriore spinta a tutta la squadra. Infine, fatemi ringraziare anche mia figlia Mariangela, che quando ha potuto, non ha mai fatto mancare il suo contributo in svariate mansioni come il controllo del green pass nel periodo pandemico.

Concludendo, un ringraziamento particolare, fatto con il cuore, non dimenticando l’amministrazione comunale sempre presente nei momenti di necessità, va a tutta l’intera società, che ci ha permesso di disputare la stagione 2021-2022, ed in particolare a Michele Giannace, Mino Quinto, al Presidente Donato PANETTA e ad Antonio LACARPIA.

Ultima modifica Giovedì, 05 Maggio 2022 13:41

Ultimi Tweets

From IFTTT
Incendio distrugge stabilimento balneare a Scanzano https://t.co/LdPC78z506 https://t.co/aJgJe3aqoc
From IFTTT
Grande festa in piazza per celebrare la vittoria del Pisticci https://t.co/D2RbGy5uFo https://t.co/TQGbLwI6ty
From IFTTT
Tenuta dal prof. Cassano e dal pres. Travaglino una lezione sull’attuale assetto della responsabilità medica e sui… https://t.co/LHVwe9m6bl
Follow Pisticci.com on Twitter

Post Gallery

Incendio distrugge stabilimento balneare a Scanzano

Grande festa in piazza per celebrare la vittoria del Pisticci

Tenuta dal prof. Cassano e dal pres. Travaglino una lezione sull’attuale assetto della responsabilità medica e sui nuovi danni biologici, morali, esistenziali

E’ scomparso lo storico vigile urbano Pietro Di Tursi detto lo “sceriffo”

“Seminiamo civiltà, puliamo la nostra pineta”. Ripulita la pineta di San Basilio

Apt, grande riscontro della presenza lucana a Eurovision

Sulla Zes la Cisl rilancia la proposta del patto sociale per il lavoro e la crescita sostenibile

L’Amministrazione Comunale di Pisticci candida progetti per circa 30 milioni di euro

Under 19 fasi nazionali: il Pisticci viene sconfitto in terra calabra, ma non tutto è perduto