Mercoledì, 24 Luglio 2024

Di cosa parliamo, quando parliamo di Teatro dei Calanchi? Parliamo di un luogo suggestivo come pochi, parliamo della possibilità di viverlo in modo estremamente immersivo e non da fugaci turisti di passaggio; parliamo di un luogo che ha inscritta in sé l’antica regola dell’ospitalità, a cui riesce a tenere fede oltre le impervietà orografiche e climatiche.

Soddisfare il fermento che caratterizza l’inizio della stagione estiva con l’apertura della IX Edizione del Teatro dei Calanchi, l’ultima prima di celebrare l’anniversario decennale, è questo lo stimolo per rinnovare di anno in anno la veste scenica sapendo mantenere un costante dialogo con i luoghi ospitanti.

Si sono concluse le riprese di Don Chisciotte, il film di Fabio Segatori con Alessio Boni girato tra Basilicata e Calabria. L'opera è tratta da un testo di Gerardo Guerrieri, drammaturgo e critico teatrale originario di Grottole. L'ultimo ciak in Calabria, dove il set è stato allestito a Trebisacce, Rocca Imperiale, Oriolo Calabro, Roseto Capo Spulico e San Lorenzo Bellizzi. Nelle settimane precedenti, invece, l'ambientazione del romanzo di Cervantes è stata ricreata in Basilicata, dai calanchi alla costa: Montalbano Jonico, Craco e Pisticci.

I calanchi della città jonica insigniti di un prestigioso riconoscimento grazie al quale presto faranno parte dell’elenco dei geositi più importanti al mondo

L’Unione Internazionale di Scienze Geologiche inserirà nel 2025 i calanchi di Montalbano Jonico e il suo territorio nell’elenco dei geositi più importanti al mondo. Un risultato reso possibile grazie al riconoscimento della sezione ideale che affiora nei calanchi quale standard ausiliario della sezione tipo del Pleistocene inferiore medio di circa 773mila anni fa.

E’ quanto emerso nella sala presidenziale della Provincia di Matera che ha ospitato la conferenza stampa di presentazione della seconda edizione di “Vivi Montalbano”, l’iniziativa delle guide escursionistiche Aigae della città jonica in programma domenica 16 giugno, a partire dalle ore 9.00, che darà la possibilità ai partecipanti di fare escursioni, visite guidate e altri eventi per vivere il territorio, tra natura, storia, arte, musica e specialità enogastronomiche.

A fare gli onori di casa il Presidente della Provincia di Matera, Piero Marrese, che ha ricordato come “l’obiettivo dell’iniziativa sia di creare occupazione nel settore del turismo e del suo indotto, oltre che fare rete con le comunità circostanti e far conoscere il nostro territorio. Il prestigioso riconoscimento che il nostro sito ha avuto, unito all’inserimento nell’elenco dei siti dell’Iugs, fanno dei calanchi di Montalbano Jonico un patrimonio di grande prestigio e da valorizzare. Questa, però, è solo l’iniziativa principe: ce ne saranno molte altre e voglio ringraziare le guide escursionistiche Aigae per l’importante lavoro che svolgono quotidianamente nel valorizzare il territorio”.

Con Marrese nella sala presidenziale erano presenti il prof. Salvatore Gallicchio, dell’Università di Bari, Porzia Lombardi, guida escursionistica Aigae, e Francesca Giannitelli, della coop l’Arcobaleno.

Gallicchio ha reso noto che per il sito di Montalbano Jonico “è ufficiale un risultato scientifico molto importante per i calanchi della nostra città. La sezione ideale che affiora nei calanchi di Montalbano Jonico è stata nominata dalla commissione internazionale di stratigrafia del quaternario come standard ausiliario della sezione tipo del Pleistocene inferiore medio di circa 773mila anni fa. In pratica siamo una sezione equivalente al cosiddetto chiodo d’oro che si trova nell’area Mediterranea dove esso è ubicato. Il riconoscimento avrà ripercussioni importanti per il territorio di Montalbano Jonico che a breve entrerà a far parte di una rete Unesco che comprende siti geologici di interesse internazionale ritenuti patrimonio dell’umanità”.

Lombardi ha ricordato che l’obiettivo è “conclamare Montalbano Jonico quale parte integrante del brand Metapontino e mettere in mostra le bellezze del nostro territorio, dalla riserva regionale dei calanchi al centro storico, passando per la cultura, la musica e l’enogastronomia”.

Giannitelli ha infine ricordato che “la coop L’Arcobaleno è ormai attiva da 25 anni nei servizi socio-educativi, nell’accoglienza residenziale, nel sostegno a favore di persone con disabilità e nell’accoglienza di donne vittime di violenza, ma in questo caso intende valorizzare il territorio e lo fa collaborando con le associazioni locali anche con iniziative annuali”.

Questo il programma della giornata:

ore 9.30, raduno al belvedere Vassallo;

ore 9.45 escursione nella riserva dei calanchi, guidata dai prof Gallicchio, Girone e Maiorano dell'Università di Bari e dalle guide Aigae di Montalbano Jonico

ore 12.30 fine escursione

ore 13.00 i ristoranti vi faranno gustare le loro tipicità (pranzo a carico del partecipante)

ore 16.00 raduno in corso Carlo Alberto nei pressi dell'arco dell'orologio per la visita guidata nel centro storico di Montalbano Jonico.

Per info e prenotazioni: 333 271755

Il suggestivo paesaggio pisticcese, quello dei Calanchi in particolare, ha colpito ancora una volta. Il suolo pisticcese, già “protagonista” di molte produzioni italiane, questa volta ha incantato star hollywoodiane ed in particolare Scott Eastwood, figlio del celebre Clint, e Kate Beckinsale, protagonisti con James Cromwell, del thriller Stolen Girl.

Pagina 1 di 6

Post Gallery

Pisticci centro e la frazione Marconia: due realtà che si integrano e si completano reciprocamente

Approda la Nave dei Folli, la residenza artistica di Teatro dei Calanchi

Incontro in Regione su crisi idrica: la nota del sindaco di Pisticci

Pisticci festeggia la Bandiera Blu con Beat '90 Live Show

Torna ICPPISTICCI2325 e lo fa con due appuntamenti top

La Lucana Film Commission al Marateale con le Film Commission del Sud Italia

Da oltre due anni l’IRCCS CROB di Rionero in Vulture è privo di un direttore scientifico

Trasporto pubblico locale: nuove corse serali e notturne. Ass. Troiano: “Servizio di qualità”

Continuano le iniziative per il 250° anniversario della fondazione del Corpo della Guardia di Finanza