18Agosto2018

 

  • image
  • image
  • image
  • image

Download Template for Joomla Full premium theme.

Deutschland online bookmaker http://artbetting.de/bet365/ 100% Bonus.

Online bookmaker bet365

Il tempo si è fermato...almeno in piazza Umberto I. E non è la prima volta

Il centro di una città pulsante si sa che è sempre stato e sempre sarà la piazza. Luogo dove si scambiano opinioni, idee, si creano movimenti, si condividono pensieri. Purtroppo checchè se ne dica, a Pisticci il cuore pulsante del nostro paese non solo ormai sembra una landa desolata, priva di vitalità, che si rianima solo brevemente nel periodo estivo, ma vede ancora una volta il simbolo dello scandire del tempo fuori orario.
Si tratta ovviamente di piazza Umberto I e del suo orologio sito sulla sede del Comune.
Per quel che concerne la desolazione in cui si trova la piazza, si tratta purtroppo di fatto ormai conclamato così come è chiaro che un po' tutto Pisticci ormai vive di quei pochi “momenti di gloria” legati al periodo estivo.
Fa specie però vedere il simbolo della piazza, il grande orologio, fermarsi sempre più spesso. Già altre volte è capitato che si fermasse e fosse riparato in tempi variabili. La prima volta capitò nel 2014, poi nuovamente nel 2015 e nel 2016.
In questo periodo ancora una volta non funziona, non segna l’ora esatta, attualmente ferma alle 10:50.
Come se si fosse impigrito o, per dirla scherzosamente, abbia capito che scandire il tempo per nessuno non valga più la pena. Il dato di fatto è che nella piazza principale non si sentono più i rintocchi per un silenzio a volte assordante.
Se è vero come è vero, per usare le parole di qualcuno di passaggio in piazza, che almeno per una volta al giorno l’orologio segna l’ora esatta, è anche vero che uno dei simboli del nostro comune non funziona ormai da qualche settimana.
Bisognerà forse attendere l’arrivo dell’estate per rivederlo operativo così come si dovrà aspettare la calura estiva per vedere il centro del paese finalmente un po' più vivo, nella speranza che il tutto non sia effimero come il tempo scandito in maniera più o meno precisa.

Alessandro Lopergolo