Sabato, 13 Aprile 2024

L'esame è stato disposto dalla procura di Matera per accertare le cause della morte del 59enne pugliese ritrovato in mare sulla costa di Metaponto

I Carabinieri di Matera annunciano che il pm procedente della Procura di Matera, Francesco De Tommasi, conferirà a Davide Ferorelli l’incarico per svolgere l’autopsia sul corpo di Giuseppe Mottola, 59 anni, originario di Palagianello, ritrovato sabato scorso al largo delle coste di Metaponto.

Come è morto, quando è morto, dove è morto: sono gli interrogativi sul ritrovamento di Giuseppe Mottola il 59enne di Palagianello il cui cadavere è stato avvistato e recuperato nel mare di Metaponto sabato mattina.

Dalle ultime notizie, sarebbe della provincia di Taranto, la persona trovata morta questa mattina a 500 metri al largo di Metaponto. L’uomo, 59enne, sarebbe stato identificato grazie ai documenti rinvenuti addosso alla salma. Come disposto dalla Procura della Repubblica di Matera, sul corpo dell’uomo, che si trova nell’obitorio del cimitero di Pisticci ed è a disposizione dell’autorità giudiziaria, sarà effettuata una autopsia per cercare di capire quali siano state le possibili cause della morte. Da capire anche quanto tempo il cadavere sia rimasto in acqua; pare non da molto, al contrario di quanto riferito in precedenza. Alcuni amici ne avrebbero segnalato la scomparsa due giorni fa.

Post Gallery

In scena al Pala Sergio l’ultima gara del campionato di calcio a 5

Incontro con Mario Petracca e Luca Braia

Inaugurata la seconda sala di emodinamica dell’ospedale di Matera

Rapinarono tabaccaio: presunti ladri arrestati dai Carabinieri

Incontro pubblico a Marconia con l’assessore regionale Cosimo Latronico

Tavolo Verde su siccità: non basta il riconoscimento dello stato di calamità

Prorogati i termini per la richiesta di contributo assistenza domiciliare

È nata l’Assemblea della Consulta Giovanile Comunale di Pisticci

Superbonus. Bardi: "Una risposta a imprese e alle famiglie, attiva piattaforma regionale per i crediti"