Martedì, 20 Febbraio 2024

L'università di Lecce rende omaggio alla figura del docente pisticcese Pietro Luigi Leone

Mercoledì, 06 Dicembre 2023

Il glorioso Ateneo di Lecce, rende omaggio e onore al pisticcese Prof. Pietro Luigi M. Leone, scomparso solo pochi giorni fa nella sua casa di via Carlo Alberto a Pisticci, dove era nato.

Questa la nota dell’Università salentina, che riportiamo integralmente: “E’ scomparso il Professor Pietro Luigi M. Leone, docente emerito di Civiltà Bizantina alla Università del Salento. Molto conosciuto a livello nazionale e internazionale per le sue ricerche sulle opere di Giovanni Tzetzes, Niceforo Gregora e Teodoro Gaza, ha insegnato per circa 30 anni, sino al novembre 2010 Filologia Bizantina (poi denominata Civiltà Bizantina) all’Ateneo salentino.  Gli interessi di ricerca di Leone, hanno privilegiato soprattutto la letteratura in lingua dotta delle epoche Comnena e Paleologa, senza però, confinarsi esclusivamente nell’alveo dei periodi medio e tardo - bizantino. Il suo nome è legato alla cura di testi del grammatico Giovanni Tzetzes (XII Secolo) e molti altri autori, da Michele Haploucheir a Massimo Planude. Ha dedicato inoltre, importanti contributi a Omero, Claudio Eliano, Trifiodoro e Niceforo Chumno. Rimane, certamente, una pagina di storia dell’Ateneo l’organizzazione, a cura del Prof. Pietro Leone a Lecce (con una appendice nel comune di Calimera) del IV Congresso Nazionale Studi Bizantini (21 -24 aprile 1980). Gli atti di quel ponderoso convegno, sono raccolti nel volume “Studi bizantini e neogreci” (Galatina 1983). “Il Prof. Leone - si legge ancora nella nota -  è stato uno dei più noti studiosi di testi bizantini dell’ultimo mezzo secolo - ricorda il Rettore Fabio Pollice - “con una lunga carriera ricca di prestigiosi riconoscimenti nazionali e internazionali. Lo ricorderemo non solo per il suo vasto e qualificato impegno scientifico, ma anche per le sue indubbie qualità didattiche e per la passione che è riuscito a trasmettere a generazioni di studenti”. Alla famiglia e a tutti coloro che sono stati vicini, le nostre più sentite condoglianze”.

Dopo questo straordinario riconoscimento al Prof. Pietro, da parte della “sua” università, per il notevole contributo e di grande spessore “culturale e letterario”, veramente c’è poco da aggiungere.

Ma noi che lo abbiamo conosciuto sin dalle scuole elementari della classe del Maestro Antonio Percaccio, ma anche nella vita privata, non possiamo che  ricordarlo  come persona per bene,  educata al massimo come gli avevano insegnato i suoi genitori,  ma anche persona attenta, riservata, gentile   e comunque sempre legata  alla sua città  Pisticci,  dove risiedeva  insieme alla care sorelle Lidia e Silvia (il fratello Nino, Preside  di Scuola Superiore a Policoro, era scomparso qualche anno fa), che le sono state amorevolmente vicine, fino alla sua scomparsa.

Pietro Luigi Leone, un “docente universitario emerito” della nostra città, che meriterebbe un importante riconoscimento da parte delle nostre istituzioni.

Michele Selvaggi

Post Gallery

Aperto sportello per scelta e revoca medico medicina generale e pediatra

Antonio Lanorte eletto nella Segreteria Nazionale di Legambiente

L’Isis Pitagora chiama, Montalbano Jonico risponde. Flash-Mob in difesa della scuola smembrata

Carabinieri sequestrano discarica abusiva

Chiorazzo: “Presentiamoci ai lucani con una proposta chiara. Uniti si vince”

Chiusa al traffico la rampa dello svincolo ‘Ferrandina-Matera’

Al PalaSergio grande festa di sport con la Pisticci Seven e la Pol CS Pisticci

Accoltellamento tra due uomini extracomunitari

Camion per il trasporto di olio di oliva si ribalta sulla 407 Basentana