Domenica, 23 Giugno 2024

Verso l’ora di pranzo del giorno di Capodanno, un cittadino segnalava ai Carabinieri la presenza in Contrada Agna di Matera di un ordigno rudimentale, inesploso e pericolosamente alla portata di passanti, compresi ragazzi e bambini.

È stata inviata nella giornata di ieri dall’amministratore unico del Consorzio per lo Sviluppo Industriale della Provincia di Matera, Rocco Fuina, la richiesta ai sindaci dei comuni di Matera, Pisticci, Ferrandina, Salandra, Irsina per trovare un’intesa volta alla rimodulazione della TASI, per alleviare le aziende da una “vessazione impositiva”, vista anche la situazione economica e di mercato incerta e il continuo aumento generale dei costi e delle materie prime che le imprese del territorio stanno subendo.

"Oggi abbiamo tenuto una riunione sulla Città di Matera con il Sindaco e il Direttore generale dell'ASM a causa dell'aumento esponenziale dei contagi, dovuto in parte alla variante Omicron che si è palesata anche in Basilicata.

Al Sindaco Bennardi ho chiesto provvedimenti urgenti per la Città di Matera, che negli ultimi giorni purtroppo ha visto un boom dei contagi. Ci aggiorneremo ad horas. Dal 20 al 26 Dicembre, solo a Matera città ci son stati il 22% dei positivi di tutta la Basilicata e dal 1° Dicembre a oggi i ricoveri al Madonna delle Grazie sono più che triplicati, passando da 7 a 24. Ovviamente come Regione Basilicata siamo pronti a emettere ogni tipo di provvedimento necessario, ma i dati ci dicono che al momento la criticità più grande è localizzata a Matera città.

Ho offerto la totale collaborazione istituzionale, perché dobbiamo tutelare la popolazione, l'Ospedale, i medici e i sanitari, da settimane sotto pressione. Serve la massima precauzione per evitare un ulteriore aumento dei ricoveri, che come sappiamo è propedeutico a un aumento delle terapie intensive e poi delle vittime. Al momento la Basilicata ha numeri confortanti per quanto concerne l’ospedalizzazione, ma dobbiamo mettere in campo tutte le precauzioni possibili, perché - causa Omicron - è previsto il picco dei contagi a metà Gennaio, che avrà inevitabili ripercussioni. Già oggi abbiamo file ovunque per i tamponi, sia presso le Asl che presso le farmacie, come sta avvenendo nel resto d’Italia. Chiedo a tutti di evitare di presentarsi senza prenotazione, di evitare di fare tamponi se non si è entrati in contatto con un positivo, di evitare insomma di fare test se non vi è un motivo fondato.

Capisco l’ansia e la preoccupazione, ma comportiamoci in maniera responsabile. Ma non ci limitiamo a inseguire l’emergenza: in una delle prossime riunioni di Giunta regionale adotteremo un provvedimento per dotare le scuole lucane della ventilazione meccanica controllata, come consigliato dall'OMS e come già fatto dalla Regione Marche, con una DGR che in queste settimane abbiamo studiato nei dettagli. E sempre nelle scuole ci sarà una nuova campagna di screening, come confermato oggi dal Gen. Figliuolo.

Dobbiamo immaginare una strategia per convivere con un virus che ormai da due anni segna quotidianamente le nostre vite".

Lo afferma in una nota il Presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi.

Nella tarda mattinata di domenica scorsa, a Matera, i Carabinieri del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo del locale Comando Provinciale hanno tratto in arresto un 50enne del posto nella flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

L’uomo, fermato a bordo della sua auto subito dopo essere uscito da un noto bar della città, si è mostrato subito alquanto preoccupato per il controllo effettuato nei suoi confronti. La perquisizione del veicolo da parte dei militari dell’Arma ha permesso di scoprire, abilmente nascosto sotto il sedile posteriore, un involucro contenente 76 grammi di cocaina, sottoposta a sequestro unitamente ai 110 grammi di sostanza da taglio successivamente rinvenuti presso la sua abitazione.

Al termine delle formalità di rito, il 50enne, come disposto dall’Autorità Giudiziaria materana, è stato accompagnato al suo domicilio in stato di arresto.

Nel pomeriggio del 17 dicembre scorso, i Carabinieri della Compagnia di Matera, nell’ambito di complesse indagini finalizzate a contrastare i reati contro la pubblica amministrazione, con particolare riferimento a quelli maturati nell’ambito di lavori appaltati dagli enti pubblici ai privati, hanno tratto in arresto – in flagranza di reato – il responsabile dell’area tecnica del comune di Grottole, ritenuto responsabile di concussione.

Post Gallery

Dal 1° luglio stop delle prestazioni sanitarie per i lucani, all’ospedale Miulli

Una domenica in compagnia con l’Avis Pisticci Mariano Pugliese

“Miulli”: nei prossimi giorni tavolo tecnico tra Regione e Direzione Sanitaria

L'Associazione "Le Matine" chiude la "Festa della Musica"

Femca Cisl prima sigla sindacale alla Coopbox di Ferrandina. La soddisfazione di Carella

19enne evade dai domiciliari, condotto in carcere dalla Polizia

La replica dell’assessore Troiano all’ASD Elettra Marconia

Aperte le iscrizioni per la Nona Edizione della “Pisticci Cup”

Affidati in gestione 3 impianti sportivi comunali