Giovedì, 30 Maggio 2024

Terzultimo appuntamento del festival  musicale Argojazz con i “Swing Time Project” sabato 26 agosto alle ore 22, nella suggestiva cornice del porto degli Argonauti il quartetto composto da Cosimo Maragno alla chitarra, Giampaolo Laurentaci contrabasso, Dario Riccardo batteria e Emanuele Schiavone voce, presenteranno un repertorio dì brani dixieland e swing dove l'interplay e l'improvvisazione saranno gli elementi conduttori della serata.
La conoscenza musicale tra il chitarrista Maragno e il Contrabassista Laurentaci è nata grazie alla partecipazione di entrambi al prestigiosi festival internazionali . In questa occasione il gruppo ospite del festival omaggerà Peter Angela nel suo percorso jazzistico.

Cosimo Maragno è uno fra i più chitarristi jazz italiani più apprezzati degli ultimi dieci anni ha condiviso palco e studio di registrazione al fianco di musicisti di levatura mondiale, si distingue per l'agilità del suo fraseggio e la sua energia espressiva con la chitarra.

Un evento dal forte sapore internazionale che vuole lasciare il segno nella memoria di tutti gli amanti dell'ArgojazzZ che hanno seguito la stagione live della rassegna grazie alla presenza di tanti artisti di fama internazionale come uno tra i tanti Maragno: chitarrista, maestro e compositore. 

Il cartellone della rassegna volge al termine e con Felice Casucci, direttore artistico abbiamo tracciato un primo bilancio: “E’ stato al di sopra delle aspettative e questo non accadeva da molto tempo, la risposta del pubblico è stata fantastica con un grande successo e tanti apprezzamenti”

L'associazione culturale "note di mare" di Pisticci con la direzione musicale di Felice Casucci   presenta la ventesima edizione del "ARGOJAZZ e assegna il Premio come miglior strumentista all'artista Giovanni Scasciamacchia. Il progetto del premio nasce nell'ambito di creare un movimento positivo intorno all'arte della musica in Basilicata e offrire ai giovani musicisti un'opportunità concreta di visibilità e di espressione del proprio talento.

Annegamento sfiorato questa mattina intorno alle 11:00 sulle spiagge di Pisticci nelle acque del lido del porto degli Argonauti. Due bagnanti, padre e figlio si sono trovati in difficoltà sopraffatti dal mare mentre facevano il bagno.

Si è conclusa trionfalmente, davanti al pubblico delle grandi occasioni, anche la seconda giornata di gare della tappa di Porto degli Argonauti, in Basilicata, dello Xcat World Championship 2023, evento della motonautica mondiale organizzato da OPTA con il forte sostegno della Regione Basilicata.

I catamarani protagonisti del circuito anche oggi si sono dati battaglia regalando spettacolo sfrecciando a 200 km orari nelle acque dello Ionio a marina di Pisticci.

Prosegue il magic moment della barca degli Emirati Arabi, Fazza, che anche oggi è sfrecciata per prima al traguardo in Gara 2, imprendibile sin dalle prime curve, inseguita a debita distanza dal sempre più convincente equipaggio italiano di HPI Racing Team (Rosario e Giuseppe Schiano Di Cola) che stasera ha conquistato un bellissimo secondo posto. Entusiasmante la lotta per il terzo posto. La barca kuwaitiana Q8 Oils e l’italiana Consulbrokers di Alfredo Amato e Luca Betti hanno dato vita ad un duello avvincente che ha infiammato il pubblico, risolto nel finale, dopo tanti colpi di scena, dallo spunto vincente di Abdullatif Al Omani e Bader Al Dousari. Ancora una giornata sfortunata per 222 Offshore. Non è cominciato certo nel migliore dei modi il Mondiale per il team italo australiano che, dopo la collisione con Fazza in Gara 1 a Fiumicino, oggi ha dovuto fare i conti con un guasto al motore che lo ha tagliato fuori dalla lotta per le prime posizioni.

La giornata era cominciata con le prove cronometrate per la Pole Position che avevano visto l’incontrastato dominio di Fazza, davanti a 222 Offshore, HPI Racing, Consulbrokers, Q8 Oils e Team GB.

I risultati di oggi hanno rimodulato la classifica che ora, dopo quattro prove, vede in testa Fazza con 105 punti, davanti a HPI Racing che insegue a 104, ad una sola lunghezza di distanza

“Siamo molto soddisfatti di queste due giornate di gare-ha sottolineato Alfredo Amato che, svestita la tuta da pilota, è tornato a parlare da organizzatore del Mondiale: “Devo ringraziare Porto degli Argonauti per l’ospitalità e per il calore con il quale ha accolto i protagonisti del Mondiale. Un particolare ringraziamento va alla Regione Basilicata e al Presidente Vito Bardi, presente anche alle premiazioni, che ha reso possibile organizzare questa tappa dello Xcat World Championship 2023. Abbiamo già parlato nei giorni scorsi della possibilità di tornare presto in queste acque ed in questa regione dove abbiamo trovato davvero tutto per realizzare un evento di altissimo livello sportivo “.

Ultimo doppio appuntamento sabato 29 e domenica 30 aprile con l’XI Edizione del Campionato Invernale di vela d’altura del mar Ionio - Trofeo Megale Hellas, organizzato dal Circolo Vela Argonauti sotto l'egida della FIV come regata di interesse Interregionale, con il patrocinio della Fondazione Matera-Basilicata 2019, del Comune di Pisticci, dell’APT Basilicata, e con la collaborazione dei circoli che si affacciano sullo Ionio lucano.

Post Gallery

Mister Lavecchia lascia il Pisticci. “Ho bisogno di nuovi stimoli, grazie a tutti di cuore”

Il presidente Marrese ha incontrato una delegazione dell’ANA UGL

Il 4 giugno consegna borse di studio del Concorso sulla Sicurezza stradale organizzato dal Comune

Decreto Caivano: avviso del Questore nei confronti di un giovane

Tenuta Visconti insignita del premio Industria Felix

La cantautrice gama finalista del concorso “Permette Signorina”

Un successo la presentazione del romanzo “Memorie di una famiglia di guantai”

La mostra Basilicata Eccellenze culturali ed enogastronomiche all’IIS “G. Fortunato” – IPSEOA ITAA di Marconia

Un valido aiuto per tutte le mamme e i papà