Domenica, 23 Giugno 2024

Il 66% dei lucani vive in una condizione di benessere sociale basso e medio basso. E’ il risultato del Rapporto BES 2023 diffuso dall’Istat che – sottolinea la Uil – conferma la crescita nella nostra regione di forme di squilibri sociali.

“Sono davvero contento del risultato che siamo riusciti a raggiungere, seppur lottando contro il pregiudizio del "troppo giovane" e soprattutto concorrendo in una lista civica senza alcun appoggio di partito, in un territorio nel quale si viaggiava controvento (ormai dalle nostre parti ci siamo così tanto affezionati alla desolazione che continuiamo a votare la causa stessa dei nostri mali).

Questo importante risultato però dimostra che uniti siamo una vera e propria grande forza.

Questo traguardo per me è un vero e proprio motivo di ORGOGLIO, siete stati fantastici ed è per tutti voi che mi avete trasmesso tutta la vostra stima e la vostra fiducia che continuerò a battermi. Non smetterò mai di ringraziarvi, così come sarò sempre grato ai tanti che nonostante non siano riusciti a tornare per votare mi hanno comunque mostrato tutto il loro sostegno anche a distanza.

Mi impegnerò da subito a portare le istanze del nostro territorio e la vostra voce al Presidente Bardi che ringrazio per la sua disponibilità, affinché il nostro territorio venga sempre più valorizzato e sostenuto nei suoi bisogni. Così come rimarrà il mio impegno a sostenere politiche innovative culturali e giovanili.

Inoltre voglio ringraziare tutti quelli che questa volta non hanno potuto votarmi per diverse ragioni, perché sono certo che un domani lo faranno.

Siamo solo all'inizio di questo viaggio e abbiamo ancora tante cose da dirci, da programmare e soprattutto da realizzare.

Infine voglio ringraziare immensamente i miei genitori, i miei fratelli, mia Nonna Grazia, Enza Claudia, ed i miei amici di sempre, che ancora una volta mi hanno dimostrato di esserci in ogni momento per me, come io ci sarò sempre per loro.

 GRAZIE DI CUORE A TUTTI!”

Così con una nota inviata in redazione da Mario Lazazzera

La Conferenza Episcopale di Basilicata, riunita in Vaticano per la Visita ad Limina, esprime, a seguito dei risultati elettorali, vive congratulazioni al Presidente e ai consiglieri regionali eletti, auspicando sempre di più l’impegno a servizio del bene comune del popolo lucano.

Di seguito il servizio realizzato da Francesco Perugini e montato da Antonio Albano, mandato in onda dalla TGR Basilicata, sui numeri, sulle curiosità della tornata elettorale.

Sarà ancora Vito Bardi il presidente della Regione Basilicata. A votare il candidato del centrodestra supportato da Forza Italia, Lega Salvini, Fratelli d’Italia, Orgoglio Lucano, Azione con Calenda, La Vera Lucinia e Unione di Centro - Democrazia Cristiana - Popolari Uniti sono stati il 153088 lucani pari al 56,63%.

Vito Bardi è stato preferito a Piero Marrese, candidato del centrosinistra supportato Partito Democratico, Movimento 5 Stelle, Basilicata Unita, Basilicata Casa Comune e Alleanza Verdi Sinistra - Psi - La Basilicata Possibile, votato da 113979 elettori, pari al 42,16%

Per Eustachio Follia, il terzo candidato, supportato dalla lista Volt 3269 voti pari all’1,21%%.

A Pisticci dove hanno votato 8034 elettori, Vito Bardi è ha ottenuto 3051 voti, pari al 39,87%, Piero Marrese 4554, pari al 59,51% mentre Eustachio Follia di voti ne ha ottenuti 48, cioè il 0,63%.

Post Gallery

Dal 1° luglio stop delle prestazioni sanitarie per i lucani, all’ospedale Miulli

Una domenica in compagnia con l’Avis Pisticci Mariano Pugliese

“Miulli”: nei prossimi giorni tavolo tecnico tra Regione e Direzione Sanitaria

L'Associazione "Le Matine" chiude la "Festa della Musica"

Femca Cisl prima sigla sindacale alla Coopbox di Ferrandina. La soddisfazione di Carella

19enne evade dai domiciliari, condotto in carcere dalla Polizia

La replica dell’assessore Troiano all’ASD Elettra Marconia

Aperte le iscrizioni per la Nona Edizione della “Pisticci Cup”

Affidati in gestione 3 impianti sportivi comunali