Sabato, 22 Giugno 2024

Il 31 maggio presso l’auditorium del Liceo Classico a Pisticci, si parlerà de “La Questione Meridionale_ un problema (ir)risolto? (dall’unità d’Italia all’età attuale).

Una serata indimenticabile quella della celebrazione dei 55 anni di vita del Gruppo Folk LA PACCHIANELLA, nella nuova moderna ed elegante sede di via Cammarelle. Una data, quella del 7 aprile 2024, vissuta con passione, ma anche con emozione con il coinvolgimento di tutti, piccoli, giovani, anziani del gruppo, per un evento che comunque - e non poteva essere diversamente - ha generato più di qualche lacrima di commozione per chi ha vissuto l’evento in modo sensibile, nel ricordo di una lunga striscia di ben 11 lustri, che ormai fanno parte di diritto della storia della nostra città.

Al Presidentissimo Pinuccio Adduci, il compito per una panoramica storica di questa straordinaria vicenda che in tanti anni ha registrato l’apporto e la presenza di tantissimi protagonisti, parecchi non più tra noi, pedine essenziali per portare avanti un sodalizio del genere, che non ha uguali nella nostra città e territorio.

Adduci, nonostante il suo stato fisico un pò fiaccato (ma lui è uomo tenace e di una tempra straordinaria  pronto a combattere ogni avversità), ha reso omaggio, come si deve ad un evento  che lo riguardava in prima persona, per quello che ha fatto e soprattutto per quello che ha rappresentato nel gestire e condurre, pur tra immancabili difficoltà, un gruppo sempre coeso e pronto a scommettere con la sua eccellente operosità, in tutte le parti del mondo dove è stato invitato, regalando successi  sempre all’altezza delle occasioni, oltre a gioia, letizia e spensieratezza  a quel pubblico che ha avuto l’onore di accoglierlo.

Bene ha fatto il Presidente Adduci a ringraziare tutti quelli che era necessario citare per l’occasione, magari “dimenticandosi” di “qualcuno” che da circa 35 anni a questa parte ha sempre posto in primo piano e, soprattutto portato avanti come si deve l’opera de LA PACCHIANELLA, sia negli spettacoli nella nostra città e territorio, che nella provincia, regione e fuori regione ed in modo marcato, anche all’estero. Quel “qualcuno” che - peccato per la occasione - purtroppo non ha trovato posto tra le decine e decine di nomi citati dal massimo esponente, e ci sarà chissà, forse rimasto un pò male, ma niente di più, atteso che, certe volte, anche l’emozione della circostanza, può giocare qualche scherzo mancino nel non ricordare proprio tutti.

Chiudendo questa parentesi, vogliamo ricordare che la nuova bellissima sede, andrebbe onorata con una programmazione che risponda alle esigenze di un gruppo affiatato e importante come quello del “folk pisticcese”, che deve rilanciarsi dopo il periodo nero della pandemia. Adduci, nonostante gli acciacchi che non gli danno tregua, sa quello che deve fare e lavora con la mente e con chi gli sta veramente e affezionatamente vicino, per dare un degno futuro alla Pacchianella, cercando di continuare con la tenacia che lo contraddistingue, l'opera esaltante che finora l’ha accompagnata in questi lunghi 55 anni di splendida vita del gruppo.

Ovviamente, i tempi sono difficili e la programmazione richiede coordinazione, tempo, pazienza e soprattutto fiducia in chi guida responsabilmente la storica associazione folk pisticcese. A tutto questo va aggiunto l’impegno di chi deve dare una mano nel finanziare la realizzazione dei progetti degli spettacoli da programmare. Istituzioni in prima piano, naturalmente. Ne sapremo di più prossimamente.   

Michele Selvaggi

55 anni di vita e di intensa attività artistica e culturale.

Ne ha per tutti il mitico Presidente de “La Pacchianella” Giuseppe Adduci, che denuncia l’assordante silenzio “a cui viene sottoposto il gruppo che guida, che a giorni compie 55 anni di attività. “Sono basito, sbigottito, adirato - spiega Adduci attraverso una nota dei giorni scorsi - per come il “mondo culturale” di altro genere rispetto al Gruppo, venga osannato con trionfalismo eccessivo, oscurando, obliando l’opera maestosa dell’Associazione Folklorica.

Il Gruppo Folclorico La Pacchianella non demorde anzi è più che mai attivo e vivo, e rilancia le sue azioni in vista del prestigioso e imminente traguardo dei 55 anni di vita con iniziative programmi nuovi, come è nel suo stile, abbinando il folk, la storia e la cultura. E tra i tanti, un convegno sulla questione meridionale di intesa con L’Unitrè di Marconia e il Liceo Classico di Pisticci.

Pagina 1 di 4

Post Gallery

Dal 1° luglio stop delle prestazioni sanitarie per i lucani, all’ospedale Miulli

Una domenica in compagnia con l’Avis Pisticci Mariano Pugliese

“Miulli”: nei prossimi giorni tavolo tecnico tra Regione e Direzione Sanitaria

L'Associazione "Le Matine" chiude la "Festa della Musica"

Femca Cisl prima sigla sindacale alla Coopbox di Ferrandina. La soddisfazione di Carella

19enne evade dai domiciliari, condotto in carcere dalla Polizia

La replica dell’assessore Troiano all’ASD Elettra Marconia

Aperte le iscrizioni per la Nona Edizione della “Pisticci Cup”

Affidati in gestione 3 impianti sportivi comunali