Lunedì, 15 Aprile 2024

Continental ha realizzato anche quest’anno l’Osservatorio sui macro-trend del mercato dei veicoli pesanti per il trasporto di merci e persone, giunto alla sua terza edizione. Lo studio fotografa lo stato del settore in Italia e in Basilicata, dopo un 2021 caratterizzato da una significativa ripresa dalla crisi causata dal Covid-19, e prova a tracciare la direzione verso la quale questo comparto si sta dirigendo, attraverso l’analisi dei dati sulle immatricolazioni, i tipi di alimentazione, l’anzianità e la categoria euro[1].

Agricoltura biologica: la Basilicata tra le prime regioni ad aver centrato e superato, con largo anticipo il target sulla strategia europea del 25% “Farm to fork” (dal produttore al consumatore) previsto per il 2030. E’ quanto emerge dai dati del rapporto nazionale resi noti da Ismea e Ciheam. Oltre un ettaro su 4 del suolo lucano, e precisamente circa 150 mila ettari, corrispondenti al 25,8% della superficie agricola utilizzabile (SAU) è biologico, cioè coltivato con metodi naturali, sostenibili e senza il ricorso a prodotti chimici inquinanti.

Il 6 luglio iniziano in Basilicata i saldi della stagione stiva 2023. La nuova normativa sugli sconti prevede regole più rigide sulla trasparenza dei prezzi e sulle vendite dei siti di e-commerce. Previste sanzioni più pesanti in caso di pratiche commerciali scorrette, come gli "sconti farlocchi".

Per "sconti farlocchi" si intende la pratica di alzare il prezzo di un prodotto prima di applicare lo sconto. I commercianti poco onesti non potranno più farlo: avranno infatti l'obbligo di indicare, oltre alla percentuale di sconto e al prezzo finale, anche il prezzo più basso (non più il prezzo di listino) applicato per la clientela nei 30 giorni precedenti.

A questo punto, buon acquisto a tutti, ma occhio al prezzo!

Entro pochi giorni il governo dovrebbe emanare il decreto interministeriale che – facendo seguito alla legge di Bilancio – porterà a una riduzione drastica degli istituti scolastici nel nostro paese con la scusa del calo demografico e stravolgendo le indicazioni del Pnrr. Il risultato di questa operazione – che eleva a 900 il numero minimo di ragazze e ragazzi per mantenere in vita un istituto – sarà che al termine del prossimo triennio le attuali 8.007 istituzioni scolastiche, attraverso smembramenti e accorpamenti di plessi e sedi, dovrebbero diventare 7.309.

E’ vietato il lavoro in condizioni di esposizione prolungata al sole, dalle ore 12:30 alle ore 16:00 con efficacia immediata e fino al 31 agosto 2023, sull’intero territorio regionale nelle aree o zone interessate dallo svolgimento di lavoro nel settore agricolo, limitatamente ai soli giorni in cui la mappa del rischio indicata sul sito www.worklimate.it/scelta-mappa/sole-attivita-fisica-alta/ riferita a: “lavoratori esposti al sole” con “attività fisica intensa” ore 12:00, segnali un livello di rischio “Alto”.

Post Gallery

Elezioni regionali 2024: come si vota. Video

Museo Essenza Lucano apre agli studenti per la Giornata Nazionale del Made in Italy

Dott. Giannasio: “Da consigliere Regionale subito bonus Salute, per eliminare liste d'attesa e ripristinare ospedali territoriali

Perseguitano la vicina, Polizia notifica a una coppia l’avviso di conclusione delle indagini

ADM E GDF Matera: controlli nelle sale giochi della provincia

Zona economica speciale Lucania: l’idea di Volt per lo sviluppo regionale

Per la Pol CS Pisticci di mister Lavecchia brividi ed emozioni nell’ultimo atto del campionato. Grandi i Pistoikos

Ultima di campionato vittoriosa per il Futsal Senise

Bardi: "In Basilicata miliardi di risorse per scrivere il futuro"