Sabato, 15 Giugno 2024

Raranatura di Simone Di Gaetano di Acerenza, Oleificio Trisaia di Laguardia Maria di Rotondella, Azienda Agricola Ciciddo di Angela Villa di Matera, sono il primo, il secondo e terzo vincitore della XX edizione del Premio Regionale Olivarum, organizzato dalla struttura di Agromarketing della Direzione Generale Politiche Agricole della Regione Basilicata in collaborazione con Agenzia Lucana di Sviluppo e Innovazione in agricoltura (Alsia).
La proclamazione è avvenuta questa mattina a Potenza presso il Museo Nazionale Archeologico, Dino Adamesteanu. Nel corso dei lavori il Comitato organizzatore ha abbinato i vari codici per l’assegnazione dei punteggi, usando un metodo imparziale basato al 70 per cento sulle risultanze sensoriali e per la rimanete parte sull’analisi chimica.

Trentatre oli partecipanti, tre primi classificati, cinque menzioni speciali ed altri otto oli EVO per un totale di 16 oli lucani di eccellenza. Sono i numeri della XIX edizione del Concorso Regionale Olivarum per i migliori oli extravergine di oliva i cui vincitori sono stati proclamati questa mattina nel corso della cerimonia di premiazione nella Sala Consiliare di Garaguso.
Sul podio della XIX edizione del Premio Olivarum il 1° classificato è l’Agricola Ciciddo di Villa Angela di Matera; il 2° classificato, Oleificio Trisaia di Laguardia Giuliana Maria di Rotondella, 3° classificato, Frantoio Oleario Alamprese Sas di Venosa.

Diciannove edizioni, crescente qualità degli oli in competizione, opportunità di sviluppo e promozione per le imprese vincitrici. Si terrà sabato 4 marzo 2023, la proclamazione degli oli vincitori della XIX edizione del Premio Regionale Olivarum, annata 2023/2023, organizzata dalla Direzione Generale Politiche Agricole della Regione Basilicata insieme all’Alsia, Agenzia Lucana di Sviluppo e Innovazione in agricoltura.

Oltre il 20% dei produttori partecipanti al 18° Premio regionale Olivarum sono associati all’Oprol con ben 15 etichette tra le eccellenze degli extravergini di oliva Lucani in gara. A riferirlo è l’Oprol che conta circa 3000 soci, di cui circa 2000 in provincia di Potenza e circa 1000 in provincia di Matera, e oltre 2.200 oliveti. La filiera è costituita dai soci olivicoltori, da 4 centri di raccolta olive situati a Lavello, Montescaglioso, Grassano e Ferrandina, da 4 tecnici agronomi presenti su tutto il territorio regionale, da 7 frantoi che producono olio extra vergine di oliva e commercializzano direttamente al consumatore finale, e da una rete commerciale indiretta che commercializza sempre direttamente al consumatore finale e quindi alle famiglie, in Italia e all’estero. La media aziendale è di 1,4 ettari.

Post Gallery

La ASD Nuova Futsal Pisticci si presenta al pubblico. Gallery

Marconia si prepara all’ottava edizione della “Festa della Musica”

Siccità, in Basilicata situazione tragica. "Gli agricoltori rinunciano alla trebbiatura"

Settore apistico in ginocchio, richiesta l’apertura del “tavolo di crisi” in Regione

Assessore Negro su videosorveglianza: il Comune aggiungerà 100 dispositivi

Sodo annuncia 27 postazioni di videosorveglianza nel territorio del Comune di Pisticci

Presentato il progetto di videosorveglianza per l’area Metapontina finanziato dal Ministero dell’Interno

Visita del generale Antonio De Vita al comando provinciale Carabinieri di Matera

Siccità e crisi idrica in Basilicata: Lazazzera interpella il presidente Bardi