Giovedì, 30 Maggio 2024

Appuntamento Sabato 28 ottobre a Marconia, presso la sala consiliare alle ore 18:00 con la sezione di Pisticci e Marconia della Fidapa (Federazione Italiana delle Donne nelle Arti, Professioni e Affari).

Nel centro abitato sarà intitolata anche un'altra piazza a una donna: Nina Simone.

Entrambi i nomi sono stati scelti dagli alunni dell'ISS nell'ambito del progetto 'Donne e toponomastica'

La sera del 26 settembre il Comune di Pisticci ha reso omaggio a Ester Scardaccione con l'intitolazione di un largo all'avvocata protagonista della storia recente lucana: prima presidente della Commissione regionale per le Pari Opportunità, Promotrice della 'Carta di Basilicata' per il protagonismo delle donne e di 'Telefono Donna', associazione per la difesa delle donne vittime di violenza.

Largo Scardaccione collega la villa comunale alla centrale piazza Elettra e vi hanno le proprie sedi diverse associazioni del territorio.

La scopertura della targa si è svolta nell'ambito di una cerimonia dal titolo 'Donne e toponomastica' (iniziata alle 18:00), organizzata dalla Fidapa BPW Italy Sezione di Pisticci-Marconia, con il patrocinio del Comune. Alla serata erano presenti la presidente Fidapa Pisticci-Marconia, Sandra Viggiani; il sindaco di Pisticci, Domenico Albano; l'assessora all'Inclusione, Alessandra Ruvo; la presidente della Commissione regionale Pari Opportunità, Margherita Perretti; la figlia di Ester Scardaccione, Cristiana Coviello; la Dirigente scolastico ISS 'Giustino Fortunato', Maria Di Bello; la presidente nazionale Fidapa BPW Italy, Fiammetta Perrone. Erano presenti anche studenti e docenti dell'ISS 'Giustino Fortunato' di Pisticci. 

A introdurre la serata Sandra Viggiani che ha spiegato come l'intitolazione del Largo a Ester Scardaccione sia il risultato di un percorso iniziato nel 2022 con il progetto della Fidapa 'Donne e toponomastica', che ha coinvolto gli studenti dell'ISS 'Giustino Fortunato' di Pisticci e l'Amministrazione comunale. Infatti, sono stati proprio le ragazze e i ragazzi dell'Istituto di istruzione superiore a scegliere l'avvocata Scardaccione tra una rosa di donne che si sono distinte per il loro impegno negli ambiti sociali, culturali professionali e artistici. Il progetto è volto a sensibilizzare la comunità sul tema della parità di genere che riguarda anche la toponomastica, provando a colmare il divario che grava sulle targhe dei nostri Comuni. “È importante che le nostre vie, piazze e giardini abbiano sempre più nomi di donne, che siano un punto di riferimento per i più giovani”, ha detto Viaggiani.

Il sindaco Domenico Albano ha sottolineato come Largo Ester Scardaccione si trovi nel cuore pulsante dell'abitato, adiacente a piazza Elettra: “Siamo in un luogo di passaggio, nel centro di Marconia, e mi auguro che chi passerà di qui, leggendo il nome Scardaccione sulla targa si incuriosisca, e magari lo cerchi sul proprio smartphone e conosca così una donna che con le sue battaglie ha dato un grande contributo alla nostra società. L'avvocata Scardaccione ha messo le sue competenze al servizio delle donne e dell’intera comunità, e ci ha lasciato un'importante eredità”.

Nel suo intervento, l'assessora Ruvo ha ribadito l'importanza di una toponomastica più al femminile per dare il giusto protagonismo alle donne: “Mi fa piacere che su quella targa ci sia il nome di una donna ed è per me motivo di orgoglio che sia una donna lucana. L'avvocata Scardaccione è un modello per tutti e la cui opera è di grande attualità”.

La presidente Perretti, tracciando un profilo di Scardaccione, ha ricordato come l'avvocata sia stata colei che in Basilicata ha posto le basi per le politiche di genere, e ha espresso il suo apprezzamento alla Fidapa e al Comune per la celerità e la sensibilità mostrati nell'iter di intitolazione del largo: “L'amministrazione comunale di Pisticci è sempre stata pronta a recepire tutti i nostri inviti ed è molto attenta sul piano della parità di genere. Ed è stato così anche in questa occasione”.

 

Alla cerimonia ha partecipato anche Cristiana Coviello, figlia di Ester Scardaccione, che ha espresso apprezzamento per la collaborazione tra Fidapa, Amminsitrazione e Scuola: “È una cosa bellissima che un'associazione di donne insieme con il Comune abbia coinvolto i ragazzi. Se la toponomastica ha un senso, è quello di raccontare alle ragazze che possono essere quello che vogliono”. Coviello ha concluso il suo intervento regalando dei fiori alla più giovane donna presente alla cerimonia: una studentessa.

La Dirigente scolastica, Maria Di Bello, ha ribadito la necessità per i giovani di  “conoscere figure che hanno lasciato il segno nella società e di seguire il loro esempio. Nel suo intervento, anche Fiammetta Perrone, presidente nazionale Fidapa, ha lodato il progetto 'Donne e toponomastica' per la capacità di collaborazione tra diverse realtà con cui è stato realizzato.

La serata si è conclusa con la scopertura della targa, realizzata dall’artista Mariella Mastrogiulio, e l'intrattenimento musicale di Francesca Camardo ed Emanuele Blandamura.

L'intitolazione è stata approvata all'unanimità dalla Giunta comunale lo scorso 14 settembre, contestualmente a un'altra intitolazione, quella della piazza che si trova tra gli uffici postali e la delegazione comunale, a Marconia. Prenderà il nome della cantante Nina Simone. E anche questo nome è stato scelto dagli studenti dell'ISS 'Giustino Fortunato' nell'ambito del progetto 'Donne e toponomastica'.

“Potrai incontrare molte sconfitte, ma non devi essere sconfitto. La verità è che sarà necessario affrontare le sconfitte per conoscere chi sei, il tuo potere di rialzarti, e capire che puoi sempre rialzarti, ancora una volta” – Cit. Maya Angelou

Il giorno 12 marzo 2022, ore 17:30, presso la Sala Consiliare di Pisticci, la FIDAPA (Federazione Italiana Donne Arte Professioni e Affari) sezione di Pisticci-Marconia organizza un evento dal titolo:

“Voci di Donne”

Storie di Donne impegnate nel mondo del lavoro

in occasione della Giornata Internazionale dei Diritti della Donna.

L’incontro pubblico mira a valorizzare le Donne che mettono in campo continue energie per affrontare ogni giorno la propria vita professionale.  Durante l’incontro prenderanno la parola le donne del nostro territorio che racconteranno come, con impegno e autodeterminazione, riescono a superare difficoltà incontrate in lavori tipicamente maschili, in azioni di impegno sociale, nella gestione di un’attività imprenditoriale al femminile.

Gradita Ospite dell’incontro é la Presidente Distrettuale della FIDAPA, Maria Nuccio, impegnata personalmente e professionalmente nella valorizzazione delle Donne.

L’incontro, coordinato dalla Presidente FIDAPA sez. Pisticci-Marconia, Sandra Viggiani, si aprirà con i Saluti istituzionali della Vicesindaco di Pisticci Rossana Florio e la Consigliera Provinciale Viviana Verri e, successivamente, prenderanno la parola Donne che racconteranno il proprio vissuto professionale o il proprio impegno nel sociale svolto in un momento storico per niente facile e che si sono distinte per la loro forza e resilienza.

Durante la serata la FIDAPA premierà, inoltre, alcune donne imprenditrici e donne che operano nel sociale per riconoscere e valorizzare le competenze e le energie messe in campo in piena pandemia.   In particolare:

  • il team costituito dall’ing. Grazia Bruna Albano e le architette Grazia Albano e Lidia De Pinto per aver vinto un Progetto in cui unici altri candidati erano uomini;
  • la Fotografa Marta Caruso che ha avuto riconoscimenti come miglior fotografa in wedding;
  • le socie Pamela Veneziano e Timpone Marinunzia che, in tempo di pandemia, hanno aperto una sala bar a Pisticci affrontando non poche difficoltà;
  • le socie Serena Prudente e Martina Barbalinardo che hanno avviato una pasticceria e gelateria artigianale in Pisticci, puntando sulla diversificazione del prodotto basato su dolci americani;
  • Giovanna Reho che ha avviato in Marconia un centro estetico, sogno della propria vita, e che la pandemia ha costretto a chiudere e riaprire più volte;
  • le componenti femminili delle volontarie “Nov-Protezione Civile” di Pisticci e Marconia per il loro notevole impegno nel coadiuvare il personale sanitario durante tutto il periodo della pandemia. Ritireranno il premio Iannuzziello M.C., Arnone Alessia, Angelone Lucia, Castronuovo Lucia, Torraco Rosa, Carangelo Valeria;
  • le socie Fidapa, in rappresentanza del settore sanitario, Maria Carmela Guida, Loredana Troiano, Lidia De Nittis, che hanno lavorato attivamente nella gestione dello stato di pandemia.

Nella sala si potrà ammirare la collettiva fotografica “IO, LORO, DONNE” a cura di Rocco Scattino.

Si invita la cittadinanza tutta a partecipare numerosa a questo percorso emotivo nelle vite di donne che a piccoli passi, con impegno e dedizione hanno cercato e cercano di affermarsi nella società.

Sandra Viggiani, presidente Fidapa Sezione di Pisticci-Marconia

 

L’Amministrazione comunale di Pisticci celebra la giornata della donna su più fronti, in primis in sede istituzionale, deliberando in giunta, in questa giornata dall’elevato valore simbolico, l'adesione al Patto dei Comuni per la parità e contro la violenza di genere.

Post Gallery

Mister Lavecchia lascia il Pisticci. “Ho bisogno di nuovi stimoli, grazie a tutti di cuore”

Il presidente Marrese ha incontrato una delegazione dell’ANA UGL

Il 4 giugno consegna borse di studio del Concorso sulla Sicurezza stradale organizzato dal Comune

Decreto Caivano: avviso del Questore nei confronti di un giovane

Tenuta Visconti insignita del premio Industria Felix

La cantautrice gama finalista del concorso “Permette Signorina”

Un successo la presentazione del romanzo “Memorie di una famiglia di guantai”

La mostra Basilicata Eccellenze culturali ed enogastronomiche all’IIS “G. Fortunato” – IPSEOA ITAA di Marconia

Un valido aiuto per tutte le mamme e i papà