Sabato, 25 Maggio 2024

Giornata Mondiale dell’Acqua: Acquedotto Lucano la nostra missione di custodi della risorsa idrica

Venerdì, 22 Marzo 2024

Quest’anno la Giornata Mondiale dell’Acqua è dedicata alla pace. Il tema è proprio “Water for Peace”, “Acqua per la Pace”.

Una ricorrenza, quella del 22 marzo, fissata dall’Onu nel 1992 al Vertice della Terra di Rio de Janeiro su ambiente e sviluppo. E proprio dall’Onu spiegano: «La salute pubblica e la prosperità, i sistemi alimentari ed energetici, la produttività economica e l’integrità ambientale si basano su un ciclo idrico ben funzionante ed equamente gestito».

L’Obiettivo di Sviluppo Sostenibile atteso è: “Acqua e servizi igienico-sanitari per tutti entro il 2030”.

Acquedotto Lucano è titolare in Basilicata del Servizio Idrico Integrato, ossia il ciclo integrato dell’acqua oltre a fognatura e depurazione delle acque reflue urbane. Cioè, il trasporto della risorsa idrica attraverso condotte di adduzione, la distribuzione agli utenti, il collettamento dell’acqua utilizzata e la sua depurazione.

Di sua pertinenza sono 130 comuni, 562.869 abitanti e 295.840 utenti. Parliamo di quasi diecimila chilometri quadrati, il 70% dei quali montuosi, il 20% collinare e solo il 10% in pianura. Un territorio esteso, frastagliato, un continuo saliscendi idrogeologicamente instabile, con pochi abitanti sparpagliati in molti comuni distanti l’uno dall’altro.

Significa utilizzare ogni giorno due potabilizzatori, 40 pozzi, 262 gruppi sorgentizi alimentati da 393 polle, 842 serbatoi, 365 impianti di sollevamento idrico (137 fognario), circa 15.000 km di reti idriche e fognarie, 180 depuratori, 204 punti di disinfezione dell’acqua potabile. Uno sforzo a dir poco notevole compiuto ogni giorno.

«Noi di Acquedotto Lucano sentiamo profondamente la nostra missione: avere cura della risorsa di cui è ricca la Basilicata – dice l’amministratore unico della società, Alfonso Andretta – la proteggiamo, ne analizziamo continuamente la qualità e la sicurezza per la salute umana, la facciamo viaggiare in questa regione dai forti dislivelli, la portiamo in tutte le case. In una giornata come questa ci sentiamo chiamati in causa come custodi dell’acqua. Ogni lavoratore di Al è consapevole, e ne sente tutta la responsabilità, di svolgere un ruolo fondamentale per la comunità regionale. Ed è proprio lavorando ogni giorno per valorizzare l’acqua lucana che puntiamo al nostro obiettivo finale: essere sempre più vicini agli utenti».

Post Gallery

Sinergia tra le varie compagini dell’Arma dei Carabinieri

A Pisticci Scalo e zona industriale sospensione idrica

Elezioni Regionali: proclamati Vito Bardi e i 20 consiglieri

La prof Rosa Marmo e l’I.I.S. "Bernalda Ferrandina" si aggiudicano la finalissima dei Green Game

Assessore Troiano: via al progetto S.I.N.E.R.G.I.E, opportunità di inclusione riconosciuto anche dalla Regione

Ferrandina, Festa dello sport tra giochi ed emozioni al campo sportivo comunale

Salandra: don Fabio Vena presiede i festeggiamenti in onore della Madonna del Monte

L’ex ministra Teresa Bellanova in visita a Pisticci

L' alberghiero di Marconia incontra Francesco Cinquepalmi della Nazionale Italiana Cuochi