Sabato, 22 Giugno 2024

Al Crob di Rionero la biopsia liquida, un nuovo metodo di ricerca dei tumori

Martedì, 21 Maggio 2024

Brevettato lo studio di 5 ricercatrici. Domani la presentazione

Un metodo innovativo di individuazione e monitoraggio dei tumori che si focalizza sulle vescicole extracellulari, frutto dello studio delle ricercatrici dell'Irccs Crob di Rionero in Vulture (Potenza) - Antonella Caivano, Luciana De Luca, Ilaria Laurenzana, Daniela Lamorte e Stefania Trino - sarà presentato domani, mercoledì 22 maggio, nell'Istituto lucano che ne ha depositato il brevetto.

Si tratta di nuovi biomarcatori, metodi diagnostici che consentono di individuare e monitorare i tumori, basati su particelle piccolissime rilasciate in circolo da tutte le cellule, anche da quelle tumorali ed il metodo studiato consente di ottenere preziose informazioni dalle loro analisi.

"Dopo aver isolato e analizzato le vescicole siamo in grado di distinguere quando la patologia tumorale è in atto, il tutto con notevoli vantaggi per i pazienti che possono avere una diagnosi attraverso un semplice prelievo ematico", ha spiegato Caivano.

"Siamo orgogliosi - ha concluso il direttore generale del Crob, Massimo De Fino - di poter presentare questa nuova invenzione.

Post Gallery

Dal 1° luglio stop delle prestazioni sanitarie per i lucani, all’ospedale Miulli

Una domenica in compagnia con l’Avis Pisticci Mariano Pugliese

“Miulli”: nei prossimi giorni tavolo tecnico tra Regione e Direzione Sanitaria

L'Associazione "Le Matine" chiude la "Festa della Musica"

Femca Cisl prima sigla sindacale alla Coopbox di Ferrandina. La soddisfazione di Carella

19enne evade dai domiciliari, condotto in carcere dalla Polizia

La replica dell’assessore Troiano all’ASD Elettra Marconia

Aperte le iscrizioni per la Nona Edizione della “Pisticci Cup”

Affidati in gestione 3 impianti sportivi comunali