Venerdì, 15 Ottobre 2021

“L’annuncio del dimissionario assessore regionale alle Attività produttive Cupparo circa l’ipotesi di un investimento di Amazon in Basilicata per la realizzazione di un polo logistico per il Sud Italia da localizzare a Tito o Melfi ci lascia alquanto perplessi in quanto per un investimento di tale portata sarebbe decisamente più indicata un’area come la Valbasento, sia per la sua posizione geografica, sia per i progetti legati alla ZES e al retroporto di Taranto. Invece, anche questa volta la Valbasento e tutta la provincia di Matera non vengono presi in considerazione. A questo punto è lecito porre alcune domande al dimissionario assessore e al presidente della giunta regionale Bardi. Se anche l’ipotesi Amazon sarà dirottata in provincia di Potenza, dove lavoreranno i tanti giovani, donne e over 50 disoccupati della provincia di Matera? Che fine ha fatto la ZES e il progetto intermodale di Ferrandina? Come verranno spesi i fondi europei del PNRR? La Regione ha intenzione di incontrare le parti sociali e datoriali per discutere una volta e per tutte il futuro della Valbasento? Per troppo tempo abbiamo atteso delle risposte: ora è il momento di agire. Per questo ritengo che sia arrivato il momento di costruire un fronte sociale unico con i Comuni, i sindacati e i tanti disoccupati e scendere in piazza per rivendicare la dignità e il lavoro nel nostro territorio”.
È quanto dichiara il segretario generale della Femca Cisl Basilicata, Francesco Carella.

È negativo il bilancio che la Femca Cisl Basilicata traccia della gestione uscente di Acquedotto Lucano che, secondo il sindacato, "non ha saputo porre le basi per un’opera di risanamento dell'azienda".

La proposta avanzata nei giorni scorsi dal presidente di Confindustria, Francesco Somma, sulla hydrogen valley appulo-lucana va nella direzione da tempo auspicata dalla Cisl di fare della Basilicata uno dei nove centri di alta tecnologia per l'ambiente e l'energia previsti dal PNRR, purché il ruolo della parte lucana del progetto non sia quello di semplice 'magazzino' energetico per attività di ricerca e sviluppo tecnologico svolte altrove".

"Migliorare le regole del patto di sito è un obiettivo importante, ma la vera sfida è costruire un patto per la Basilicata con il concorso di parti sociali, grandi gruppi e istituzioni".

"Sosteniamo la proposta lanciata dall'assessore Gianni Rosa di candidare la Basilicata ad ospitare il centro nazionale di alta tecnologia per l'ambiente e l'energia previsto nel piano nazionale di ripresa e resilienza. Riteniamo altresì che la Valbasento abbia le carte in regola per diventare la sede di questo importante investimento".

Pagina 1 di 3

Ultimi Tweets

From IFTTT
La Polizia sequestra 123 grammi di eroina. Due donne in arresto https://t.co/uv4q1j3Qbz https://t.co/CQCO4fwR60
From IFTTT
Coronavirus in Basilicata: 559 tamponi e 18 nuovi positivi https://t.co/hVY2TLpxDX https://t.co/VBRLKbQgUr
From IFTTT
Manifestazione antifascista a Roma: dalla Basilicata 15 pullman della Cgil https://t.co/AiSrqXiw7Q https://t.co/kLGgtDCxkB
Follow Pisticci.com on Twitter

Post Gallery

La Polizia sequestra 123 grammi di eroina. Due donne in arresto

Coronavirus in Basilicata: 559 tamponi e 18 nuovi positivi

Manifestazione antifascista a Roma: dalla Basilicata 15 pullman della Cgil

Incontro Coldiretti - Anas su lavori strada statale Basentana

11 i nuovi casi positivi di giornata: il monitoraggio della Fondazione Gimbe

Cifarelli PD: la regione faccia con urgenza gli interventi contro l'erosione costiera

Il pisticcese Donato Vena finalista del “Premio cittadino europeo 2020” per il docufilm “Matera Plovdiv la retta via della cultura”. Le congratulazioni del presidente Cicala

Tennis: a Matera il pisticcese Paolo Laviola sfida in finale Vincenzo Marchese

Coronavirus in Basilicata: 720 i tamponi processati, un caso a Pisticci