Venerdì, 12 Luglio 2024

Disponibile da oggi, lunedì 20 maggio, Youtube il videoclip di "Haters telematici", nuovo singolo della band lucana che vede alla produzione musicale il giovanissimo Rsø e come collaborazione speciale il rapper di Salerno, Morfuco. Si tratta di un visual/lyric in cui i fumetti di entrambi gli artisti si alternano in diverse ambientazioni. I Krikka reggae, dunque, tornano a distanza di circa un anno e mezzo dall'ultima uscita discografica – nello specifico, dall'album "Finché la musica suona" – con il primo di una serie di brani che vedranno la luce da qui ai prossimi mesi.

Pubblicato per l'etichetta Kido Music lo scorso 15 maggio, il brano, una vera e propria mina sonora, fa da schiaffo musicale a tutti gli 'odiatori di professione' che impazzano sul web: anche qui sonorità dance hall e linguaggi dell'hip-hop si mescolano sapientemente all'evoluzioni stilistiche della musica reggae e urban, come i Krikka, d'altronde, sono abituati a fare da ormai vent'anni.

«La canzone – spiega il frontman Manuel Tatarannovuole scuotere musicalmente le coscienze rispetto alla problematica degli haters, che spendono il tempo della loro vita a criticare ed offendere gli altri. Siamo felici di aver condiviso questo brano con Morfuco che ha saputo interpretare a pieno il messaggio e lo spirito dello stesso».
Credits brano e video

Voce e testo: Simone Cammisa (Big Simon), Manuel Tataranno (Manuel Brando), Mario Ventura (Morfuco)

Musica: Loris Santorsola (Rsø)

Mix e master: Dino Biasix Di Biase alle Officine culturali Al verde

Brano e video sono prodotti da Krikka reggae e Kido Music group

I Krikka reggae sono:

Manuel Brando Tataranno - voce, Big Simon Cammisa - voce, Frank The Commendator Magliocca - batteria, Ivano Tarallo Grieco - tastiere, synth & programming, Enzo The Sceriff Russo - basso, Enzo O’ Messican Di stefano - chitarra

BIO

La band nasce nell’estate 2001 in occasione di feste e dance hall, in Basilicata, sulle spiagge della costa jonica. L’uso del dialetto bernaldese e la rielaborazione della musica giamaicana sono elementi che generano un impulso creativo spontaneo nei ragazzi della Krikka Reggae che, in pochissimo tempo, riescono a comporre un consistente repertorio di brani originali da suonare dal vivo.

Nel 2004 la Krikka Reggae si aggiudica l’Italian Reggae Contest - promosso dal Rototom Sunsplash - come migliore gruppo reggae emergente italiano. Il primo album della Krikka Reggae esce a maggio 2005 (Ondanomala Record/Arezzo Wave distr. Edel). Il titolo è una chiara dichiarazione d’intenti “Da mo’ s’aval”, che in dialetto bernaldese vuol dire “adesso si fa sul serio”. Seguono “Na’ soluzion” con l’etichetta di Roy Paci Etnagigante - V2 distr. Universal (2006) e “Liberati” per l’etichetta Etnagigante Ingegni - distr. Goodfellas (2011) con la partecipazione di Roy Paci, Bunna (Africa Unite), Nando Popu (Sud Sound System), Mama Marjas, Macro Marco, Franziska, Rankin' Lele & Papa Leu, Hubu e Tonico 70. Nel 2012 esce “Lukania”, il singolo diventato un vero e proprio inno della loro regione. Nel 2014 esce il quarto album “In viaggio” (Krikka reggae/Artistfirst) che ospita Zulù’ dei 99 Posse, Roy Paci, Mr. Perfect Giddimani, Fido Guido e Patto Mc Fyah George.

Nel 2015 cambia la formazione: il bassista Enzo Sceriffo Russo e il chitarrista Matteo “Wise Koala” Di Biase entrano a far parte della band. Il 2016 è l’anno del quindicesimo anniversario di carriera, festeggiato con un grande concerto tenutosi nel parco del Castello di Matera (Capitale Europea della cultura 2019). Seguono anni di live e progetti speciali e, nel 2020, la band pubblica “Confusione” in collaborazione coi Sud Sound System mentre comincia il lavoro in studio e la scrittura di nuovi brani per il prossimo album. Nel maggio 2021 esce "Milioni di prove", singolo che supera i 100k di streaming e si piazza in classifica Fimi al 25° posto.

Il 16 dicembre 2022, in occasione dei vent'anni di carriera, Krikka reggae pubblica per Lukania Sound Digital il suo sesto lavoro discografico, “Finché la musica suona”, album ben accolto da critica e pubblico, e anticipato dai singoli “Virus” e la title track.

Esce oggi in tutti gli store digitali "Haters telematici", il nuovo singolo della band lucana che vede alla produzione musicale il giovanissimo Rsø e come collaborazione speciale il rapper di Salerno, Morfuco. I Krikka reggae, dunque, tornano a distanza di circa un anno e mezzo dall'ultima uscita discografica – nello specifico, dall'album "Finché la musica suona" – con il primo di una serie di brani che vedranno la luce da qui ai prossimi mesi.

Il nuovo singolo della band lucana con la produzione di Rsø e la collaborazione del rapper campano

Si conclude a Potenza il Sud Earth Festival con un doppio concerto: sabato 16 marzo presso il Centro Sociale Malvaccaro (in Via Raffaele Danzi, 2) si esibirà dalle ore 20:30 – prima dei padroni di casa, Krikka reggae – la storica band milanese che ha fatto del suono ska e del crossover un marchio di fabbrica, ossia Casino Royale. Con una serata all'insegna della musica di matrice black, dunque, cala il sipario su questa edizione tutta invernale del festival dell'integrazione, che ha da sempre puntato al Sud come proprio orizzonte ideale.

Continua il festival dell'inclusività che si è fatto itinerante, con un cartellone costellato di grandi nomi tra cui Paola Turci, Casino Royale, Nichi Vendola e Krikka reggae 

Dopo gli appuntamenti di Lauria con Ambrogio Sparagna in trio e di Rionero con lo spettacolo “Rock Scotellaro”, prosegue il festival dell'accoglienza con alcune tappe da non perdere: la prossima sarà venerdì 1 marzo dalle ore 20:30 a Ferrandina (presso il Cine Teatro Domenico Bellocchio in Via Giacomo Matteotti) con lo spettacolo di e con Nichi Vendola dal titolo “ È fatto giorno”; spettacolo che, legato con un fil rouge al precedente appuntamento, vuole omaggiare a settant'anni dalla morte la breve quanto intensa vita di Rocco Scotellaro, sindaco-poeta di Tricarico, cantore di una lucania insieme miserabile e struggente. Passando per la tappa di domenica 3 marzo a Matera (presso la Masseria Santa Lucia in Via delle Arti alle ore 20:30) con la cena-spettacolo, condotta da Peppone Calabrese insieme a Franco Arminio e altri, giungiamo all'appuntamento di giovedì 7 marzo a Potenza (presso Il Piccolo Teatro Ce.S.A.M. in Via Don Giovanni Minozzi n°36): dalle ore 20:30 sarà di scena “Mi amerò lo stesso”, un monologo di e con Paola Turci che tra parole e musica si racconterà, in modo sincero e divertente, rappresentando desideri e debolezze che potrebbero essere di chiunque, in cui sarà facile identificarsi.

Una edizione tutta invernale, dunque, per il festival dell'integrazione che ha fatto e fa della cultura e dell'arte una forma di viaggio e del Sud il proprio orizzonte ideale. Nelle sei date di cui si compone, diverse forme d'arte dialogano tra loro per immaginare un mondo più solidale e inclusivo; il tutto sotto la direzione artistica di Manuel Tataranno, l’ausilio dell’autore Giuseppe Bosin e la conduzione di Peppone Calabrese.

Promossa – per la prima volta nel 2019 – da Arci Basilicata, l'iniziativa vuole rappresentare un viaggio che, partendo e attraversando tutti i Sud possibili – insieme reali e immaginifici –, arrivi a definire la cultura come luogo di incontro, di confronto.

In questa versione invernale il format prevederà, oltre alle esibizioni di grandi nomi, il coinvolgimento di giovani migranti in diversi momenti laboratoriali con una conseguente mescolanza di lingue, linguaggi, usi, costumi e stilemi. Da qui la necessità che il festival diventasse 'itinerante', che si toccassero quei luoghi in cui l'Arci è particolarmente presente con le sue attività di accoglienza.

«È sempre un momento bellissimo organizzare questo festival – ci racconta il direttore artistico, Manuel Tatarannoper la forza del messaggio che porta in grembo, che è quello dell'accoglienza e dell'inclusione, e trova nella cultura il terreno fertile su cui seminare speranze per un'armoniosa convivenza futura. Inoltre, ho la fortuna di condividere questo percorso con due grandi professionisti come Peppone Calabrese e Beppe Bosin, con cui Arci riesce a mettere sù un team di lavoro eccezionale.

Per questa winter edition abbiamo deciso di girare il territorio lucano toccando alcuni di quei comuni dove Arci ha attivato esperienze di accoglienza, per creare momenti di confronto, di racconto e dunque di cultura; e come ogni anno ci faremo dare una mano da tutti quegli artisti che sposano la causa dell'integrazione».

Il Sud Earth Festival è organizzato da Arci Basilicata in collaborazione con Associazione Krikka, Onirica srl e Vida Cooperativa sociale; è realizzato nell’ambito del “Piano dello spettacolo” della Regione Basilicata.

Biglietti disponibili su noiticket.botteghinoweb.com

PROGRAMMA - WINTER EDITION

Domenica 18 febbraio – Lauria (PZ)

Centro di Aggregazione Sociale Scaldaferri – Contrada Carroso

h 17,30 - Laboratorio musicale con il maestro AMBROGIO SPARAGNA

h 20,30 - Inizio spettacolo

Conduce la serata: PEPPONE CALABRESE

Ospiti: l’attore ERMINIO TRUNCELLITO

a seguire

concerto di AMBROGIO SPARAGNA TRIO

(ingresso gratuito)

Domenica 25 febbraio – Rionero (PZ)

Centro Visioni Urbane – Via fontana 1961

h 17,30 - Laboratorio con DINO PARADISO

h 18,30 - Live set e jam session con Donato Pitoia (chitarre), Michele Ciccimarra (batteria e percussioni) e Pino Basile (percussioni ed elettronica)

h 20,30 - Inizio spettacolo

Conduce la serata: PEPPONE CALABRESE

A seguire

lo spettacolo “ROCK SCOTELLARO”

Una produzione FONDAZIONE APPENNINO

Scritto da Raffaele Nigro

Con DINO PARADISO, MANUEL BRANDO (Krikka reggae) e GIOCONDO MARGARITA

(ingresso gratuito)

 

Venerdì 1 marzo – Ferrandina (MT)

Cine Teatro Domenico Bellocchio – Via Giacomo Matteotti

h 20,30 - Inizio spettacolo

“È FATTO GIORNO”

Un secolo di Rocco Scotellaro

con CARMELA VINCENTI, NICHI VENDOLA

e con Antonio Dambrosio Trio

(ingresso euro 10)

Domenica 3 marzo – Matera

Masseria Santa Lucia – Via delle Arti

 

h 20,30 - Inizio cena spettacolo con

PEPPONE CALABRESE

Ospiti della serata: FRANCO ARMINIO, RINO LOCANTORE e SCETTABAND (RacCanti Lucani)

(ingresso su prenotazione fino ad esaurimento posti)

Giovedì 7 marzo – Potenza

Il Piccolo Teatro Ce.S.A.M. – Via Don Giovanni Minozzi n°36

h 20,30 - Inizio spettacolo

PAOLA TURCI in “Mi amerò lo stesso”

Di Paola Turci e Alessandra Scotti

(ingresso euro 13)

Sabato 16 marzo – Potenza

Centro Sociale Malvaccaro – Via Raffaele Danzi, 2

h 20,30 - Inizio concerto

KRIKKA REGGAE

CASINO ROYALE

(ingresso euro 10)

Pagina 1 di 4

Post Gallery

Inizio dei lavori per la rete delle acque bianche a Marconia. Negro: “Raggiunto obiettivo”

Sabato appuntamento con la FIDAPA: 24 donne sporranno le loro opere a Pisticci

I Nomadi in concerto a Pomarico il 14 luglio

Da Essenza Lucano la presentazione di “Inludo Festival”

Al Ce.C.A.M. la XIII Edizione del premio Piero Piepoli

Appello di Tavolo verde Puglia e Basilicata al nuovo governo regionale

Emergenza idrica, Carella (Femca Cisl): «Evitare polemiche tra imprese e agricoltori, serve confronto per affrontare la difficile situazione in Valbasento»

La Provincia di Matera consegna degli impianti sportivi annessi all’Iis Pitagora di Policoro

Verifica delle condizioni ambientali del Basento allo scarico di Tecnoparco: M5S e PD presentano interrogazione