Giovedì, 30 Maggio 2024

Schizzano i prezzi dell’energia e dei costi delle materie prime così le aziende di trasporto, con gli aumenti incontrollati del gasolio, non ce la fanno e minacciano e in molti casi attuano i blocchi. Le rivendicazioni sono comprensibili. Tuttavia non è possibile paralizzare anche l’ortofrutta che è a rischio paralisi.

Il mese di Aprile ha riservato brutte sorprese per molti produttori, gli eventi meteorologici hanno prodotto danni ingenti e in molti casi mortificato le possibilità di raccolta di frutta e ortaggi in programma nei prossimi mesi. Tante le dichiarazioni giunte dal mondo delle istituzioni, forte la speranza da parte di tutti affinché siano messe in campo le giuste misure utili a dare sostegno ai produttori danneggiati.

Post Gallery

Mister Lavecchia lascia il Pisticci. “Ho bisogno di nuovi stimoli, grazie a tutti di cuore”

Il presidente Marrese ha incontrato una delegazione dell’ANA UGL

Il 4 giugno consegna borse di studio del Concorso sulla Sicurezza stradale organizzato dal Comune

Decreto Caivano: avviso del Questore nei confronti di un giovane

Tenuta Visconti insignita del premio Industria Felix

La cantautrice gama finalista del concorso “Permette Signorina”

Un successo la presentazione del romanzo “Memorie di una famiglia di guantai”

La mostra Basilicata Eccellenze culturali ed enogastronomiche all’IIS “G. Fortunato” – IPSEOA ITAA di Marconia

Un valido aiuto per tutte le mamme e i papà