Sabato, 05 Dicembre 2020

Violenza ad immigrata, arrestato il marito e denunciato il cognato

Lunedì, 16 Novembre 2020

A Matera, la Polizia di Stato ha tratto in arresto in flagranza di reato un uomo e denunciato un altro – due fratelli di nazionalità indiana rispettivamente di 32 e 42 anni – per lesioni personali pluriaggravate ai danni della moglie del primo.

A seguito di segnalazione al 113 della donna, gli agenti della Squadra Mobile e della Squadra Volanti sono intervenuti in una località dell’agro materano dove, sul ciglio di una strada secondaria, hanno rintracciato la stessa dolorante, claudicante e impaurita. La giovane, anche lei indiana, pur non parlando bene l’italiano, è riuscita a riferire di essere stata picchiata in casa dal marito e dal cognato.

Il marito è stato subito rintracciato presso l’abitazione, sita in un comune limitrofo pugliese. Nella dimora sono stati rinvenuti e sequestrati due bastoni di legno usati per l’aggressione e l’uomo è stato portato in Questura.

La donna è stata accompagnata al Pronto Soccorso dove i sanitari hanno rilevato traumi in diverse parti del corpo e formulato una prognosi di 25 giorni. Con l’ausilio di un interprete, la donna ha raccontato che nella propria abitazione, durante un litigio, il marito e il cognato l’hanno prima schiaffeggiata, poi il marito ha cercato di strangolarla. Quindi i due le hanno tirato i capelli, l’hanno sbattuta contro il muro e l’hanno colpita con i bastoni alle gambe e alla schiena.

Inoltre, per evitare che potesse chiedere soccorso, le hanno rotto il cellulare gettandolo per terra. La donna è riuscita a sottrarsi fuggendo a piedi per la campagna e ha contattato la Polizia grazie all’aiuto di un parente.

Al termine dell’attività svolta, stante i concreti elementi di colpevolezza emersi a suo carico e sentita la locale Procura della Repubblica, lo straniero è stato arrestato in flagranza di reato per lesioni personali pluriaggravate e sottoposto al regime dei domiciliari presso l’abitazione di un suo amico.

Il fratello dell’uomo è stato invece denunciato all’Autorità giudiziaria perché ritenuto responsabile dello stesso reato in concorso.

Nei confronti della donna è stato attivato il protocollo previsto a sostegno delle vittime di violenza domestica.

Ultima modifica Lunedì, 16 Novembre 2020 13:00

Ultimi Tweets

Coronavirus in Basilicata. Confermato il nuovo trend negativo https://t.co/cEjrfy7utD #coronavirus #COVID19
Per esigenze organizzative la sfilata dei Bersaglieri avrà inizio alle ore 16.30 partendo da piazza Giulio Cesare.… https://t.co/sEu8n5U1mZ
Grandinata record, Pisticci chiede lo stato di calamità https://t.co/9KyNoUqNJQ
Follow Pisticci.com on Twitter

Post Gallery

La sindaca Verri comunica 5 nuovi casi di positività al coronavirus in territorio di Pisticci. A Bernalda 23 nuovi casi

Pisticci, terra di artisti. Primi passi per il figlio d'arte Davide Pastore

Controlli della Polizia: sanzionati 2 esercizi commerciali ed un avventore che è stato anche denunciato per oltraggio

Gambardella (CISL): "Sciopero del pubblico impiego del 9 dicembre necessario per respingere l'attacco ai servizi pubblici"

Coronavirus in Basilicata. Il numero dei guariti (100) si avvicina a quello dei nuovi positivi (142). Decedute 3 persone

Rilancio dei prodotti DOP e IGP della Basilicata negli incontri ALSIA per l'approvazione del Programma 2021-23

Blitz antiprostituzione dei carabinieri. Individuato sodalizio criminale italo-cinese. Arrestato anche un 69enne di Bernalda

Scuole primarie e secondarie di primo grado lucane chiuse anche domani: prevista la DAD fino all'8 dicembre

Nascondono vincite per 1,7 milioni ma percepiscono reddito di cittadinanza: scoperti dalla Guardia di Finanza

We use cookies
Sul nostro sito Web vengono usati solo cookie di terze parti. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.