Lunedì, 30 Gennaio 2023

Prenotazioni vaccini per persone fragili. Bardi entusiasta: oltre 5mila in poche ore

Martedì, 06 Aprile 2021

“Oltre 5000 prenotazioni in sole 4 ore nella prima giornata di prenotazione sul sistema Poste. Si tratta di un risultato importante che conferma la validità della piattaforma e la bontà della nostra scelta.

Coloro che non sono riusciti ad accedere alla prenotazione potranno farlo già da domani, grazie al numero verde di Poste 800.00.99.66 che trasmetterà alle aziende sanitarie territoriali i nominativi mancanti - verificando che rientrino nei requisiti di cui alle Tabelle 1-2 del Ministero della Salute - per poi aggiungerli alla piattaforma. Un lavoro di squadra, che vede Poste e Regione Basilicata uniti nella battaglia per vaccinare quante più persone possibili. Domani daremo ulteriori informazioni in favore di caregiver e conviventi”. E' quanto ha dichiarato il Presidente della Regione Basilicata, generale Vito Bardi.

Ultimi Tweets

From IFTTT
La fotografa Marta Caruso nuovamente premiata con il “Wedding Awards 2023” https://t.co/YdQrOxIz8B https://t.co/Gm18kokAc2
From IFTTT
In settimana ancora in diminuzioni i casi positivi al Covid, ma altri 2 decessi https://t.co/ppEjE7DMnS https://t.co/Qm9KcqAb9P
From IFTTT
Nicola Benedetto nella gestione dell’asset termale e industriale di Acqua Fiuggi https://t.co/LEXkO9rqgE https://t.co/6LBFUx36r9
Follow Pisticci.com on Twitter

Post Gallery

Incidente al campionato invernale Mar Jonio: uomo in rianimazione

A causa di un malore si è spento Vito Chimenti

Il sorprendente Potenza si aggiudica il derby contro il Senise

Contro il Palo del Colle non c’è gara per il Pisticci: netta la superiorità dei pugliesi

Giustizia: organizzazioni mafiose “virulente” e crescita reati di minori

Polizia identifica e denuncia 2 promotori gruppo no-vax “guerrieri ViVi”, in fase di oscuramento i canali Telegram

La Basilicata nel racconto dell’intelligenza artificiale ChatGPT

Ancora problematiche legate al bonus gas

Cisl: «Basilicata tra regioni con reddito medio familiare più basso, con autonomia differenziata rischio corto circuito accesso ai diritti»