Martedì, 30 Novembre 2021

La Cisl aderisce alla campagna di UnWomen contro la violenza sulle donne

Mercoledì, 24 Novembre 2021

In occasione della Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, la Cisl ha sposato la campagna di UnWomen dal titolo “Orange the World: mettiamo fine alla violenza contro le donne adesso!” per innovare l’impegno del sindacato nella battaglia contro ogni forma di violenza, discriminazione e sopraffazione verso le donne. La convenzione del Consiglio d’Europa sulla prevenzione e la lotta contro la violenza nei confronti delle donne e la violenza domestica, firmata ad Istanbul nel 2011, afferma che la violenza nei confronti delle donne è una violazione dei diritti umani. Essa si manifesta in diverse forme, sia fisiche che psicologiche, tra cui la violenza domestica, lo sfruttamento sessuale, la violenza economica, le molestie nei luoghi di lavoro, le discriminazioni dirette e indirette.

Nel 2021, in Italia, secondo i dati del ministero dell’Interno sono già 103 le donne vittime di omicidio (una ogni tre giorni), di cui 87 uccise in ambito familiare o affettivo; di queste, 60 hanno trovato la morte per mano del partner o ex partner.

Per contrastare la violenza di genere è necessario insistere nella formazione dei giovani e degli adulti per adottare un nuovo paradigma culturale fondato sul riconoscimento della pari dignità della donna; per investire nell’educazione affettiva e cancellare la cultura del possesso e della sottomissione; per favorire, anche nei luoghi di lavoro oltre che nella organizzazione delle città e delle comunità, una reale condivisione tra uomini e donne del lavoro di cura e domestico; per offrire medesime occasioni di carriera e pari retribuzione.

Questo può avvenire solo con l’attivazione di un’ampia rete di persone e organizzazioni che lottano per eliminare la violenza contro le donne in tutte le sue forme, una rete nella quale tutti sono chiamati a dare un contributo, in coerenza con il proprio ruolo e le proprie competenze.

Anche nella comunità lucana c’è ancora molto da fare per sradicare gli stereotipi di genere che sono una delle cause principali della mancata partecipazione delle donne al mercato del lavoro, determinando così anche più frequenti condizioni di isolamento e povertà, cosi come il mancato riconoscimento alle donne lavoratrici del diritto ad accedere ai ruoli apicali nelle imprese e nella politica.

Per il Coordinamento Donne della Cisl Basilicata - Margherita Dell’Otto

Ultima modifica Mercoledì, 24 Novembre 2021 16:11

Ultimi Tweets

From IFTTT
Il CSI di Matera presenta la rivista “Matera Industria e Territorio” https://t.co/8Z6BpQNqqZ https://t.co/i4DZ8Lz4a2
From IFTTT
Coronavirus in Basilicata: i numeri del wekend https://t.co/jFbCcrOPe9 https://t.co/BGaBvE07tR
From IFTTT
Un “elettrico” Marconia si sbarazza del Pomarico https://t.co/HtC85oBkGc https://t.co/oAAYBNgFRG
Follow Pisticci.com on Twitter

Post Gallery

Il CSI di Matera presenta la rivista “Matera Industria e Territorio”

Coronavirus in Basilicata: i numeri del wekend

Un “elettrico” Marconia si sbarazza del Pomarico

Controlli a tappeto dei carabinieri. Arrestato un 33enne per evasione, denunciate 5 persone, sequestrata droga e ritirate patenti di guida

Futsal: il Pisticci vince, la squadra di mister Lavecchia doma l’Academy Nova Siri

Acquedotto Lucano comunica sospensione idrica causa forti piogge

Guardia di Finanza sgomina furbetti del green pass

Fondo locazioni, Merra: “Ai comuni circa 2,8 milioni di euro”

Il sindaco di Tursi Salvatore Cosma assolto con formula piena