Giovedì, 30 Maggio 2024

Tavolo Verde su siccità: non basta il riconoscimento dello stato di calamità

Venerdì, 12 Aprile 2024

Bene la richiesta di riconoscimento dello stato di calamità a causa del perdurare della siccità per l'indennizzo dei danni e sono veramente notevoli a favore degli agricoltori, ma i problemi causati dalla criminale gestione del consorzio di bonifica non si risolvono con il riconoscimento dello stato di calamità e con la elargizione di elemosine ai produttori.

E' necessario invece ripensare invece l'intera gestione dell'Ente consortile partendo da una vera gestione democratica a favore dell'utenza e non delle lobby radicate nella Regione e in alcune organizzazioni di categoria.

Credo sia giunto anche il tempo di aprire una Inchiesta politica e giudiziaria per colpire i responsabili degli sprechi di risorse idriche ed economiche che da tempo bivaccano sia a spese dei produttori sia a spese della fiscalità pubblica le cui conseguenze travolgono sia le famiglie dell'umana specie sia quelle vegetali ed animali. Per cui la frase, ricorrente, che il Consorzio consuma anche una politica Criminale a danno del territorio appare non fuori luogo della quale i candidati alla Regione e i sindaci dovrebbero tenere conto.

Per Tavolo Verde Puglia e Basilicata, Prof F M. Malvasi

Post Gallery

Mister Lavecchia lascia il Pisticci. “Ho bisogno di nuovi stimoli, grazie a tutti di cuore”

Il presidente Marrese ha incontrato una delegazione dell’ANA UGL

Il 4 giugno consegna borse di studio del Concorso sulla Sicurezza stradale organizzato dal Comune

Decreto Caivano: avviso del Questore nei confronti di un giovane

Tenuta Visconti insignita del premio Industria Felix

La cantautrice gama finalista del concorso “Permette Signorina”

Un successo la presentazione del romanzo “Memorie di una famiglia di guantai”

La mostra Basilicata Eccellenze culturali ed enogastronomiche all’IIS “G. Fortunato” – IPSEOA ITAA di Marconia

Un valido aiuto per tutte le mamme e i papà