Lunedì, 30 Gennaio 2023

Altro nuovo rinforzo per l'Elettra Marconia

Lunedì, 13 Settembre 2021

L’Elettra Marconia è lieta di annunciare l’ingaggio del difensore Luca Javier Layus.

Nativo di Cordoba, classe 95’ con cittadinanza italiana, Layus ha mosso i suoi primi passi da calciatore nelle fila del River Plate de Villa Maria, per poi giocare a Mendoza e nell’Universitario de Villa Maria.   

Layus ha già iniziato ad allenarsi con l’Elettra: “Il lavoro sul campo è duro, specialmente in questa prima fase della stagione. Sicuramente il mio ambientamento è favorito dalla presenza in rosa di diversi giocatori italo-argentini, ma anche i ragazzi locali mi stanno aiutando tantissimo. Mi è sempre piaciuta l’idea di giocare in Italia e ora finalmente metto a disposizione del Marconia le mie qualità. Sono un difensore roccioso e combattivo, caratteristiche molto importanti per il campionato che andremo ad affrontare”.

Ultimi Tweets

From IFTTT
La fotografa Marta Caruso nuovamente premiata con il “Wedding Awards 2023” https://t.co/YdQrOxIz8B https://t.co/Gm18kokAc2
From IFTTT
In settimana ancora in diminuzioni i casi positivi al Covid, ma altri 2 decessi https://t.co/ppEjE7DMnS https://t.co/Qm9KcqAb9P
From IFTTT
Nicola Benedetto nella gestione dell’asset termale e industriale di Acqua Fiuggi https://t.co/LEXkO9rqgE https://t.co/6LBFUx36r9
Follow Pisticci.com on Twitter

Post Gallery

Incidente al campionato invernale Mar Jonio: uomo in rianimazione

A causa di un malore si è spento Vito Chimenti

Il sorprendente Potenza si aggiudica il derby contro il Senise

Contro il Palo del Colle non c’è gara per il Pisticci: netta la superiorità dei pugliesi

Giustizia: organizzazioni mafiose “virulente” e crescita reati di minori

Polizia identifica e denuncia 2 promotori gruppo no-vax “guerrieri ViVi”, in fase di oscuramento i canali Telegram

La Basilicata nel racconto dell’intelligenza artificiale ChatGPT

Ancora problematiche legate al bonus gas

Cisl: «Basilicata tra regioni con reddito medio familiare più basso, con autonomia differenziata rischio corto circuito accesso ai diritti»