Sabato, 25 Maggio 2024

Cgil, Cisl, Uil, Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl: “L’Asm Azienda Sanitaria Locale di Matera è nella più totale paralisi. Non passa giorno che non cessino dal servizio medici, infermieri e altre professionalità, sia per pensionamento, sia perché in molti abbandonano l’Azienda per trovare occupazione in altre strutture regionali o extra-regionali, che offrono maggiori opportunità economiche e di carriera.

Con la pubblicazione del Regolamento recante la definizione di modelli standard per lo sviluppo dell’assistenza territoriale del Servizio Sanitario nazionale inizia la  Riforma dell’Assistenza Territoriale che definisce al suo interno un nuovo modello organizzativo della rete di assistenza primaria, individuando   standard sia tecnologici che organizzativi uniformi su tutto il territorio nazionale, promuovendo  così un nuovo assetto istituzionale per la prevenzione in ambito sanitario ma anche ambientale e climatico.

Dalla definizione e pubblicazione del regolamento parte il  percorso per definire un nuovo sistema di welfare socio-sanitario integrato, capace di rispondere in modo universale ai bisogni di cura e promuovendo un modello di sanità di prossimità per essere più vicini alle persone, costruendo   modelli di assistenza territoriale fondati sia sul  curare che sul  prendersi cura, ed è il prendersi cura il vero banco di prova anche per la nostra regione.

La Basilicata infatti ha grande bisogno dell’ applicazione in chiave territoriale di questo strutturale processo di riforma, perchè la sanità lucana a stento raggiunge Ia sufficienza nei livelli essenziali di assistenza ed è afflitta da una emigrazione sanitaria che infragilisce sia il bilancio regionale sia la rete di cura necessaria al cittadino.  

 La riorganizzazione della medicina territoriale con il DM 77/2022 definisce: le strutture che compongono la rete dei servizi territoriali; gli standard in rapporto alla popolazione; i parametri di riferimento del personale; le modalità organizzative e funzionali; gli obiettivi strategici di riferimento, governance del sistema.

Il modello organizzativo disegnato e che sarà finanziato anche dai fondi del PNRR missione 6,  ruota intorno al Distretto sanitario che costituisce il centro di riferimento per l’accesso a tutti i servizi delle ASL, all’interno del Distretto opera la Casa della Comunità che rappresenta il fulcro della nuova rete territoriale dal momento ed è il luogo dove i cittadini potranno trovare assistenza h24 ogni giorno della settimana in un modello organizzativo integrato e multidisciplinare con equipe costituite da medici di medicina generale, pediatri di libera scelta, medici specialisti, infermieri di famiglia e tutti gli altri professionisti coinvolti nel processo d cura.

Arriva la ferma condanna della Cisl per la devastazione delle sedi di alcune associazioni nell’ex istituto agrario di Marconia.

Questa mattina, Cgil, Cisl e Uil insieme a Filt Cgil, Fit Cisl e Uil Trasporti hanno organizzato un sit-in di protesta sulla strada statale 7 per chiedere alle istituzioni di attivarsi al fine di realizzare il più presto possibile un intervento concreto per il raddoppio di un’arteria sulla quale gli incidenti mortali continuano a susseguirsi.

 “Siamo soddisfatti di poter annunciare formalmente che la Basilicata è tra le 5 Regioni scelte dal Governo per presentare i progetti bandiera per quanto riguarda le Hydrogen Valleys.

Post Gallery

Sinergia tra le varie compagini dell’Arma dei Carabinieri

A Pisticci Scalo e zona industriale sospensione idrica

Elezioni Regionali: proclamati Vito Bardi e i 20 consiglieri

La prof Rosa Marmo e l’I.I.S. "Bernalda Ferrandina" si aggiudicano la finalissima dei Green Game

Assessore Troiano: via al progetto S.I.N.E.R.G.I.E, opportunità di inclusione riconosciuto anche dalla Regione

Ferrandina, Festa dello sport tra giochi ed emozioni al campo sportivo comunale

Salandra: don Fabio Vena presiede i festeggiamenti in onore della Madonna del Monte

L’ex ministra Teresa Bellanova in visita a Pisticci

L' alberghiero di Marconia incontra Francesco Cinquepalmi della Nazionale Italiana Cuochi